MARKETING 24 Giugno Giu 2015 1240 24 giugno 2015

Lascia la compagna e taglia gli oggetti a metà: ma è un fake

La vendetta del tedesco Martin, che ha messo all'asta su eBay il 50% dei beni condivisi con l'ex moglie Laura, era una trovata pubblicitaria.

  • ...

Quello che sembrava un atto estremo di vendetta di un marito nei confronti dell'ex moglie si è rivelato essere in realtà una campagna di marketing virale orchestrata da una società tedesca di consulenza legale. In tutto il mondo, milioni di persone hanno visto le fotografie degli oggetti tagliati a metà da Martin, tedesco recentemente divorziato, che affermava di aver voluto dare un taglio letterale a tutto ciò che aveva condiviso con Laura, la sua compagna.

OGGETTI TAGLIATI A METÀ SU EBAY. Sedici 'metà' sono state messe in vendita su eBay, compresa mezza bicicletta e mezzo iPhone. Media internazionali come Mashable e Fox News avevano raccontato la sua storia, e su YouTube un video in cui Martin sembrava tagliare a metà persino la sua automobile ha collezionato più di 5 milioni di visualizzazioni.
FAKE CREATO DA UN GRUPPO DI AVVOCATI TEDESCHI. Il tutto, però, si è rivelato essere un fake, creato ad arte da Deutsche Anwaltauskunft, un portale di informazioni legali gestito da avvocati tedeschi. La società ha 'confessato' sul proprio sito web: tanto la storia quanto i personaggi sono frutto d'invenzione. «Volevamo attirare scherzosamente l'attenzione su un problema che è tale non solo in Germania: sono poche le coppie sposate che prendono precauzioni per tutelarsi rispetto all'eventualità di una separazione. Stipulando ad esempio un contratto per la proprietà dei beni, che spesso finiscono contesi in lunghe cause legali».
Gli avvocati autori del fake, chiedendo scusa ai divorziati che si sono sentiti offesi dalla campagna, hanno specificato: «Speriamo almeno di averli piacevolmente intrattenuti». Quanto agli oggetti in vendita su eBay, quelli esistono realmente e saranno messi all'asta, con il ricavato devoluto in beneficenza.

Correlati

Potresti esserti perso