GUERRA 25 Giugno Giu 2015 0819 25 giugno 2015

Siria, «l'Isis riconquista Kobane»

Attentati suicidi dei miliziani jihadisti nella città simbolo dei curdi. Foto. Video.

  • ...

Kobane, città simbolo della resistenza curda all'Isis, è ricaduta nelle mani del Califfato dopo violenti scontri. A riferirlo è la Bbc citando l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Altre fonti ridimensionano la portata dell'offensiva, parlando di un attacco suicida e di scontri ancora in corso in città. Il bilancio, ancora provvisorio è di 25 morti e oltre 75 feriti (foto).


Il sito di notizie curdo Rudaw, che mostra un filmato in cui la città appare calma, ha raccontato che i miliziani si sono infiltrati in città indossando divise dell'esercito curdo, che aveva conquistato la città lo scorso gennaio dopo una lunga campagna sostenuta anche dai raid della coalizione internazionale anti-Isis.

L'offensiva dei miliziani è cominciata nella notte tra il 24 e il 25 giugno con l'esplosione di un'autobomba alla frontiera turca.
Insieme con Kobane, l'Isis ha attaccato anche Hasaka nel nordest del Paese. Città divisa e controllata da Damasco e dai curdi.
La città era stata conquistata dall'Isis il 12 settembre 2014, dopo il fallito attacco di luglio quando i jihadisti furono respinti dalla resistenza curda.
L'assedio della Stalingrado mediorientale durò fino al 19 gennaio. I curdi riuscirono infatti a riprendere Kobane, dichiarando la vittoria il 26 gennaio 2015.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso