Tweet Lucarelli 150702130528
ORRORE 2 Luglio Lug 2015 1247 02 luglio 2015

Sedicenne stuprata a Roma, i commenti sul web: «Se l'è cercata»

Opinioni choc su Facebook che condannano la ragazzina: «Impara a non mettere più la minigonna».

  • ...

Il presunto stupratore di Prati viene trasferito in carcere dalla questura di Roma, 1 luglio 2015.

Nel nostro Paese anche un episodio drammatico come lo stupro di una ragazzina adolescente riesce a dividere.
Se un abuso simile è giudicato da molti come un fatto terribile e meschino, per qualcuno, invece, se hai 16 anni e giri per strada da sola te la sei cercata.
È il caso della ragazzina violentata a Roma la notte del 30 giugno, il cui aggressore, un 31enne italiano appartenente al ministero della Difesa, è stato arrestato.
ACCUSE ALLA 16ENNE. Sul profilo Facebook di Tgcom, che ha pubblicato la notizia, sono piovuti a sorpresa commenti contro l'adolescente, e non contro il suo aguzzino. Da frasi come «una ragazzina sola a mezzanotte in una grande città che ci faceva?», a «vedrai che la minigonna e le tette fuori non le porta più» o «e se invece avesse fatto un'orgia con i suoi amichetti?». Commenti choc notati e segnalati su Facebook dal gruppo musicale 99 Posse, poi ripresi sul suo profilo dalla giornalista del Fatto Quotidiano Selvaggia Lucarelli, che ha condannato duramente chi ha incolpato la 16enne.
IL COMENTO DELLA LUCARELLI. «Una ragazza di 16 anni è stata violentata e gli immancabili commentatori a piede libero scrivono che se l'è cercata. Miei cari amici uomini, se fosse vero che un certo tipo di abbigliamento legittima una reazione violenta, se il look altrui ci autorizzasse ad assecondare i nostri istinti, noi donne saremmo libere di finirvi a randellate ogni volta che girate con pinocchietti e borsello. E invece no, non funziona così», ha scritto la giornalista. Lucarelli ha poi continuato il dibattito su Twitter: «Se uno stupratore è italiano lei se l'è cercata, se invece è straniero è il nostro governo che se l'è cercata».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso