STORIE 8 Luglio Lug 2015 1538 08 luglio 2015

MH17, i racconti dell'orrore a un anno dalla strage

Corpi piovuti nei campi, nei giardini e perfino in cucina: le testimonianze degli ucraini che videro esplodere l'aereo. Foto.

  • ...

Il giorno in cui il volo MH17 della Malaysia Airlines è stato abbattuto nei cieli dell'Ucraina, i corpi di molte delle 298 vittime finirono nei campi, nelle strade e perfino nelle case del piccolo villaggio di Rozsypne. Ina Tipunova non ha mai dimenticato le mani curate, con le unghie dipinte di smalto rosa, del cadavere della donna che sfondò il tetto della sua casa e atterrò nella sua cucina. Lo trovò tornando nella sua abitazione, disteso sul pavimento (foto).
LE TESTIMONIANZE DALL'UCRAINA DELL'EST. La storia di Ina è stata raccolta dal Daily Mail. A quasi un anno di distanza dalla tragedia, gli inviati del tabloid inglese hanno parlato con le persone che vivono nella zona dello schianto. Ina vorrebbe sapere qualcosa di più su quella sconosciuta piombata nel suo appartamento: «Vorrei incontrare i suoi parenti, vedere le sue foto da ragazza, ma di lei non so nulla. So solo che era di origini asiatiche e che aveva mani bellissime, molto curate, con lo smalto rosa. In nessun'altra casa sono entrati dei corpi. Forse questo è un segno del destino».
IL RACCONTO DI MARINA ED EVGENY. Venerdì 17 luglio, giorno dell'anniversario della strage, in tutto il mondo differenti comunità si riuniranno per ricordare le vittime, dall'Olanda alla Malesia. Marina Volkova e suo marito Evgeny, ex minatore, erano nel loro salotto di Rozsypne quando hanno sentito l'esplosione. Fuori di casa hanno ritrovato il corpo di una giovane donna. «La sua testa era vicina al muro esterno e le sue gambe a un metro di distanza. Il busto era scomparso. Una visione terribile», ha detto Marina. Suo marito ha aggiunto: «Il giorno era il 17 luglio, l'aereo era l'MH17 e il numero civico della nostra casa è il 17. Io non credo che sia un numero sfortunato, è solo una coincidenza». Una macabra coincidenza.
IL PASTORE CHE HA VISTO ESPLODERE L'AEREO. Il pastore Vitaly stava invece pascolando le mucche quando sopra di lui è scoppiato l'inferno: «Ho visto l'aereo disintegrarsi in cielo. È iniziata una pioggia di detriti e i miei animali sono scappati. Anch'io ho cercato un riparo. Tutto è durato circa 40 secondi. Poi sono tornato a casa, schivando i corpi dei passeggeri e i pezzi dell'aereo. C'erano fuoco e fumo ovunque».

Correlati

Potresti esserti perso