Marino 141128143625
MONDO DI MEZZO 9 Luglio Lug 2015 2115 09 luglio 2015

Mafia Capitale, la relazione del prefetto Gabrielli grazia Marino

Nella relazione inviata al ministro Alfano scrive: «Il sindaco ha dato alcuni non trascurabili segnali di discontinuità». Ostia verso lo scioglimento per mafia. Nel mirino anche Tor Bella Monaca. Il segretario generale del Campidoglio si è dimesso.

  • ...

Ignazio Marino.

Anche la Relazione Gabrielli 'grazia' il sindaco di Roma Ignazio Marino, dopo la poco brillante valutazione del suo operato contenuta nella relazione del procuratore Giuseppe Pignatone, secondo il quale i tentativi messi in atto dal primo cittadino per liberarsi dal condizionamento di Mafia Capitale sarebbero stati «pochi e di scarsa efficacia». Gabrielli, nella sua analisi inviata al ministro dell'Interno Angelino Alfano, secondo quanto riportato dal quotidiano la Repubblica scrive infatti che occorre evidenziare «come la Giunta Marino abbia dato alcuni precisi e non trascurabili segnali di discontinuità». Anche se, «almeno all'inizio della sua gestione», si è trattato di scelte «non dettate da una precisa e consapevole volontà di contrastare l'illegittimità e il malaffare, quanto piuttosto di comportamenti ispirati agli ordinari parametri di legalità». Insomma, niente eroismi, ma normale amministrazione in un contesto che normale, però, non è.
OSTIA VERSO LO SCIOGLIMENTO PER MAFIA. Almeno in due municipi della Capitale l'illegalità sarebbe infatti talmente diffusa da richiedere un cambio di rotta e, dove possibile, una sostituzione dei vertici, non solo amministrativi ma anche politici. Il prefetto Franco Gabrielli, contattato dall'agenzia di stampa Ansa, ha mantenuto il riserbo sui contenuti della relazione, ma ha aggiunto: «Abbiamo approcciato una questione che attiene solo al Municipio di Ostia, le cose che circolano sugli altri municipi sono completamente destituite di fondamento». Almeno per quanto riguarda Ostia, quindi, la situazione appare compromessa e l'ipotesi di uno scioglimento per mafia (sarebbe il primo caso nella Capitale) si fa sempre più concreta. «Se mai il ministro dell'Interno decidesse di sciogliere il Municipio di Ostia, mi associo a chi dice che la persona più indicata come commissario sarebbe proprio il dottor Sabella», ha precisato Gabrielli. Alfonso Sabella è il magistrato chiamato dal sindaco Marino alla guida dell'assessorato per la legalità, dopo lo scandalo di Mafia Capitale.
IL SEGRETARIO GENERALE DEL CAMPIDOGLIO SI DIMETTE. Nella serata di giovedì 9 luglio sono arrivate anche le dimissioni del segretario generale del Campidoglio, Liborio Iudicello. «Il sindaco Ignazio Marino ha cercato di farlo recedere dalla sua determinazione, ma ha poi preso atto della sua ferma volontà per evitare di continuare a lavorare in un clima di delegittimazione della sua funzione», hanno spiegato fonti interne al Campidoglio.
IL PD CHIEDE LE DIMISSIONI DEL SINDACO DI TOR BELLA MONACA. Nel frattempo il Partito democratico prova a mettere ordine, a partire dal VI Municipio, quello di Tor Bella Monaca che, stando alle indiscrezioni sulla relazione prefettizia, sembrerebbe essere quello con il maggior rischio di infiltrazioni criminali. Mercoledì 8 luglio il commissario del Pd romano, Matteo Orfini, ha chiesto ufficialmente le dimissioni del minisindaco Marco Scipioni, per una presunta «opacità amministrativa». Giovedì sono arrivate, invece, quelle del suo vice, nonché assessore al Bilancio e al Commercio, Daniele Palmisano.
Scipioni ha rimandato al mittente le accuse: «Hanno fatto un bel fagotto politico, noi siamo scomodi perché non rispondiamo a nessuna corrente del partito. Io non faccio passi indietro».
PROBABILE CAMBIO DI DIRIGENTI AL III MUNICIPIO. Diversa sarebbe la situazione del III Municipio che, secondo indiscrezioni, comparirebbe nel dossier Gabrielli. In questo caso sembra più probabile solo un cambio dei dirigenti, uno in particolare già coinvolto nell'operazione Vitruvio, e non della guida politica. «Sono sereno sul mio operato politico», ha spiegato il presidente Paolo Marchionne, «per quanto riguarda l'aspetto amministrativo non sono questioni che mi appartengono».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso