DIVORZIO RADICALE 28 Luglio Lug 2015 0858 28 luglio 2015

Radicali, Marco Pannella attacca Emma Bonino

Il leader: «Le interessa solo il jet set, si comporta come se si fosse dimessa dal partito». Lei replica: «Io fuori? Ma siete scemi?». Foto.

  • ...

Emma Bonino? «Si comporta come se si fosse dimessa dal partito. Non opera più come esponente radicale. Per lei il problema è di continuare a far parte del jet set internazionale». L'attacco, durissimo, contro una delle figure più importanti del Partito Radicale, ex ministro degli Esteri e più volte indicata come possibile presidente della Repubblica, arriva dallo storico compagno di mille battaglie: Marco Pannella (foto).
L'AFFONDO IN DIRETTA SU RADIO RADICALE. Il leader, nel corso della consueta conversazione domenicale su Radio Radicale con Massimo Bordin, ha lanciato il suo anatema: «Con noi non parla. Adesso gira, va a destra, va a sinistra, va in Tunisia, ma mai un momento è venuta a discutere con noi. Che cazzo faccia lo sappiamo solo da qualche indiscrezione o dalla stampa». Una sfuriata motivata, forse, anche dall'assenza di Emma Bonino dalla conferenza internazionale organizzata dai Radicali lunedì 27 luglio al Senato, sui temi del diritto alla conoscenza, del rispetto dei diritti umani e della transizione verso lo Stato di diritto.
ACCUSE E GELOSIE. La polemica, però, parte da lontano e prende spunto dalla mancata pubblicazione, cinque o sei anni fa, di un libro che doveva contenere un carteggio sul partito fra lo stesso Pannella e il dirigente radicale Matteo Angioli. Le parole più pesanti arrivano dopo. Pannella non lo dice esplicitamente, ma di fatto accusa la compagna di essere un'ingrata. «Lei è stata oggetto della nostra campagna di valorizzazione. Se lei è stata inserita, per un intervento di Giorgio Napolitano, nel governo Letta, c’entro io in qualche modo o no?». Dulcis in fundo, l’insofferenza per la prevalenza che Emma Bonino avrebbe assunto nel corso degli anni: «Io cerco di avere un appuntamento con Mattarella e non riesco a parlarci. Sono sicuro che lei ci riesce in cinque minuti».
LA REPLICA: «IO FUORI? MA SIETE SCEMI?». Lunedì sera, al tramonto, Emma Bonino ha deciso di replicare: «È una giornata molto complicata, preferisco non parlare». Poi, però, si lascia andare: dire addio ai Radicali? «Ma siete scemi? Io sono iscritta a quel partito a 2.500 euro al mese». E lo ripete: «Duemilacinquecento euro al mese».
Il litigio fa discutere, anche in Rete. Tanto che #Pannella è in cima ai trending topic su Twitter.

Tweet riguardo #pannella

Per alcuni utenti, tuttavia, la questione è freudianamente semplice.

Un'eventuale uscita di scena di Emma Bonino, del resto, indebolirebbe non poco la credibilità di un partito già ridotto ai minimi termini.

Una famiglia, più che un partito.

I nostalgici si lamentano, la base soffre e vuole essere rassicurata.

E qualcuno, più maliziosamente, avanza l'ipotesi che sia tutta una montatura, una manovra mediatica per attirare l'attenzione.

Un modo come un altro per fare notizia.

Immancabile, arriva anche la spiegazione 'chimica'.

La Rete, insomma, sembra aver scelto chiaramente da che parte stare.

Per un'efficace e sintetica ricostruzione del 'divorzio radicale', si rimanda al profilo Facebook di Sabina Guzzanti.

Correlati

Potresti esserti perso