VIOLENZA 30 Luglio Lug 2015 1841 30 luglio 2015

Israele, sei accoltellati al Gay Pride

L'aggressore sarebbe un ebreo ultra-ortodosso. Era già successo nel 2005. Foto.

  • ...

Violenza e odio hanno invaso le strade di Gerusalemme, il 30 luglio 2015, in occasione del Gay Pride organizzato nella città (foto).

Almeno sei persone sono state accoltellate, due di loro ferite gravemente, da un ebreo ultra-ortodosso. L'uomo è stato catturato, e le vittime soccorse e trasferite in diversi ospedali di Gerusalemme.

L'attacco è avvenuto su via Keren Hayesod, e non è riuscito a fermare la marcia, che è proseguita per volere degli organizzatori.

Non è la prima volta che si verifica un fatto del genere. Già nell'edizione del 2005 tre manifestanti LGBT furono accoltellati da un ultra-ortodosso, Yishai Shlissel, recentemente uscito dalla prigione dopo 10 anni di detenzione.
Alla parata del 2015 erano attese 5 mila persone, protette da cordoni di polizia e volontari del servizio di sicurezza.

A 30 attivisti di destra era stato concesso il permesso di protestare contro l'evento vicino alla Grande Sinagoga, non troppo lontano dalla marcia. Poco prima la polizia israeliana aveva arrestato un estremista di destra, Baruch Marzel, negando però che il provvedimento fosse legato al Gay Pride.

Tweet riguardo #Jerusalem

Correlati

Potresti esserti perso