TERRORE 21 Agosto Ago 2015 0939 21 agosto 2015

L'Isis distrugge il monastero cattolico di Mar Elian

Costruito in Siria nel V secolo dopo Cristo. Demolito coi bulldozer dai jihadisti: video. Foto.

  • ...

La furia dell'Isis torna ad abbattersi contro un altro sito archeologico.
Questa volta nel mirino dei jihadisti è finito il monastero cattolico di Mar Elian a Qaryqatayn, vicino a Homs in Siria, costruito nel V secolo dopo Cristo (foto).
Il califfato ha diffuso un video con una serie di fotografie in successione, in cui si vedono i bulldozer tra le rovine del monastero.


PROFANAZIONE E DISTRUZIONE. Nelle immagini va in scena la profanazione della chiesa, seguita dalla riesumazione dei resti di Sant'Elian (ucciso dai romani nel 285) cui il monastero era dedicato, e quindi la distruzione dello storico complesso, situato nel deserto siriano.
RAPITO IL RESPONSABILE DEL MONASTERO. Il monastero, considerato uno dei centri cattolici più importanti della Siria, era stato ricostruito a diverse riprese nel corso dei secoli e accoglieva migliaia di pellegrini ogni anno il 9 settembre in occasione della festa del santo. Il responsabile del monastero, padre Jacques Mouraud, è stato rapito nel maggio scorso e si teme che possa essere ucciso dall'Isis come l'archeologo Khaled Asaad a Palmira.
STESSA COMUNITÀ DI PADRE DALL'OGLIO. Il monastero di Mar Elian è una filiazione del monastero di Deir Mar Musa al Habashi, rifondato da padre Paolo Dall'Oglio, il gesuita italiano rapito il 29 luglio 2013 mentre si trovava a Raqqa. Da allora di lui non si hanno più notizie. L'edificio era stato restaurato circa dieci anni fa. I jihadisti hanno conquistato Qaryatain il 7 agosto, sequestrando 230 civili tra cui decine di cristiani, secondo l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus).

Correlati

Potresti esserti perso