Selfie Stupro 150825144221
ORRORE 25 Agosto Ago 2015 1452 25 agosto 2015

Sorrento, se il branco si scatta un selfie dopo lo stupro

La foto pubblicata su Facebook. Riccardo Capece e Francesco Franchini sono stati arrestati con l'accusa di aver violentato una turista americana. 

  • ...

La foto postata su Facebook da Riccardo Capece.

Aver compiuto un atto orribile come uno stupro non avrebbe procurato nessun senso di colpa in Riccardo Capece e Francesco Franchini, entrambi ventenni, accusati di aver violentato una ragazza americana in vacanza a Sorrento la notte tra il 27 e il 28 luglio.
Anzi: i due presunti carnefici (Capece è studente universitario, Franchini ex calciatore di serie D), dopo lo stupro hanno pensato bene di farsi un selfie in compagnia degli amici in cui fanno il gesto della vittoria, aggiungendo alla foto la didascalia: «Osoleomar». Spensierati e rilassati, insomma. Tanto da postare la foto su Facebook.
LO STUPRO IN DISCOTECA. La sera del 27 luglio i due, entrambi di Caserta, si trovavano in una nota discoteca di Sorrento dove avevano conosciuto due turiste americane: una delle due, dopo aver flirtato con Franchini, si è recata in bagno, dove il 20enne l'ha seguita e secondo gli inquirenti violentata. Ma l'incubo non sarebbe finito qui: quando la vittima è tornata alla toilette una seconda volta, sarebbe stata raggiunta da Francesco e Riccardo che avrebbero nuovamente abusato di lei.
LA PROVA NELLE TELECAMERE. I due sono stati entrambi arrestati: le telecamere del locale hanno infatti ripreso tutto, compreso il tatuaggio sul braccio dell'ex calciatore, che ha aiutato gli inquirenti a identificare Franchini, accusato di violenza sessuale e di gruppo in quanto avrebbe violentato la giovane prima da solo e poi con Capece. Quest'ultimo, invece, è accusato di violenza sessuale di gruppo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso