CRONACA 26 Agosto Ago 2015 1405 26 agosto 2015

Casamonica, tensione alla messa per il boss

Insulti e spinte ai cronisti di alcuni parenti del padrino: «Quale mafia? Siamo pacifisti». Foto.

  • ...

La chiesa di San Girolamo Emiliani e il quartiere Casal Morena 'sorvegliati speciali' per la messa in suffragio di Vittorio Casamonica, il boss del clan romano i cui funerali show hanno creato un caso e non poche polemiche a Roma. Tanti gli agenti in borghese che hanno presidiato la parrocchia. Sul posto un 'pienone' di cronisti.
Ma si è respirata tensione al termine della cerimonia (strettamente privata, dopo il divieto della questura di organizzare iniziative fastose), quando alcuni parenti del capofamiglia defunto uscendo dalla chiesa di San Girolamo Emiliani a Morena, periferia di Roma, hanno affrontato cronisti e telecamere presenti fuori dalla parrocchia insultandoli. Sono volati anche alcuni spintoni. «Non è mafia. Noi non facciamo la guerra. Siamo pacifisti. Noi buttiamo fiori mica le bombe come l'Isis. Ci siamo rimasti male perché non ci rispettano», hanno detto i familiari. E ancora: «Non provocate, rispettateci, ormai avete visto tutto, fatela finita». Immediato l'intervento dei poliziotti in borghese e dei carabinieri che ha evitato che la situazione degenerasse.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso