Cibo Migranti 150911134809
FILMATO 11 Settembre Set 2015 1348 11 settembre 2015

La polizia ungherese lancia cibo ai migranti nel recinto: video

Nel campo di Roszke agenti gettano pane ai profughi ammassati. Una volontaria austriaca riprende tutto. Il direttore di Human Rights Watch: «Trattati come mucche». La Ong denuncia condizioni di vita spaventose all'interno del centro di raccolta.

  • ...

Un video in cui si vede la polizia ungherese che lancia panini e cibo in un recinto dove sono ammassati i migranti ha rilanciato le accuse contro Budapest.
L'autrice del filmato, una volontaria austriaca, ha dichiarato: «Sono trattati come animali».
Le ha fatto eco il direttore di Human Rights Watch, Peter Bouckaert: «Come mucche in un recinto». Il video è stato girato nel campo di detenzione di Roszke in Ungheria, vicino al confine con la Serbia. La Ong ha ottenuto flimati e testimonianze inedite dall'interno del 'centro di raccolta', documentando condizioni di vita spaventose.

  • Il video pubblicato dal Telegraph.

Human Rights Watch ha inoltre fatto appello alle autorità ungheresi chiedendo un'azione urgente per migliorare le condizioni dentro e intorno al campo di Roszke, e di garantire ai migranti acqua e cibo in dosi adeguate.
Un portavoce del governo ungherese, Zoltan Kovacs, ha affermato che nel filmato viene mostrato un centro in cui le persone «nel migliore dei casi trascorrono soltanto poche ore, fino a un massimo di due giorni, come previsto da una procedura prevista dall'Unione Europea».
Le scuse probabilmente non basteranno a placare la polemica che si sta scatenando sul governo di Viktor Orban per quel che riguarda la gestione dei migranti.
Non è infatti il primo caso di maltrattamenti registrato da parte della polizia ungherese, accusata di violenza sui profughi con mezzi impropri quali lo spray urticante.
IL NO DI UNGHERIA E DANIMARCA AL PIANO EUROPEO Il governo di Orban ha fatto sapere che l'Ungheria non beneficerà del piano europeo di ridistribuzione dei migranti, e che dal 15 settembre, quando entrera' in vigore la nuova normativa piu' restrittiva sull'immigrazione, i profughi che entreranno illegalmente in Ungheria saranno arrestati.
Intanto anche la Danimarca (come anche Repubblica Ceca e Slovacchia), dopo aver chiuso temporaneamente il passaggio dei migranti, ha detto no alla proposta di Bruxelles.
In Ungheria nel corso delle ultime 24 ore sono entrati 3.226 migranti dalla vicina Serbia. Si tratta in maggioranza di siriani, afghani, iracheni e pachistani.

Correlati

Potresti esserti perso