Cile 150917104132
SISMA 17 Settembre Set 2015 0830 17 settembre 2015

Cile, violento terremoto: allerta tsunami

Scossa di magnitudo 8.3. Onde alte 4 metri. Un milione di evacuati. Le immagini.

  • ...

Una violenta scossa di terremoto è avvenuta in Cile alle 19:54 del 16 settembre ora locale (00:54 italiana) al largo della costa centrale. Scattata l'allerta tsunami (poi rientrata quasi ovunque), un milione di persone evacuate preventivamente. E sono salite a otto le vittime accertate.
MAGNITUDO 8.3. Secondo il Servizio geologico degli Usa (Usgs) il sisma ha avuto magnitudo 8.3. L'ipocentro è stato localizzato a 25 km di profondità con epicentro 54 km a ovest di Illapel e 233 km a nord-nordovest della capitale Santiago, dove molti edifici hanno tremato con violenza.

NEL 2010 LE VITTIME FURONO 500. E lo stesso è successo a molti chilometri di distanza, ben al di là della Cordigliera delle Ande: il terremoto è stato infatti avvertito chiaramente in diverse regioni del nord e del centro dell'Argentina, oltre che in Uruguay, Brasile, Ecuador e Perù.
Cinque ore dopo la prima scossa, le repliche registrate erano ben 32. Nel 2010 un sisma di magnitudo 8.8 provocò oltre 500 morti.


ONDE ALTE QUATTRO METRI. In qualche punto della costa, a nord della capitale, il mare si è ritirato per poi risalire e penetrare nella terra con onde di quattro metri e più. E subito è scattata l'evacuazione per tutta la costa: ben 5 mila chilometri con un milione di persone costrette a lasciare le proprie case. L'allerta tsunami è stata lanciata per 7 ore, dal momento del terremoto, anche per il Perù e le Hawaii e le coste della California. Poi è stata degradata ad avviso di attenzione.

Correlati

Potresti esserti perso