Sala Giuseppe Sala 140608182856
ESPOSIZIONE 18 Settembre Set 2015 2036 18 settembre 2015

Expo, possibile prolungamento apertura Padiglione Italia

La richiesta arriva dalla Cisl. E il commissario Sala non lo esclude.

  • ...

Il commissario unico di Expo, Giuseppe Sala.

Il Padiglione Italia aperto anche dopo il 31 ottobre? Perché no.
Dopo aver scritto una lettera in tal senso al commissario unico, Giuseppe Sala, la Cisl di Milano ha inviato la ichiesta alla presidente di Expo, Diana Bracco, e ha messo in conoscenza tutte le istituzioni coinvolte: il ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, il presente dell'Anticorruzione, Raffaele Cantone.
LA RICHIESTA CISL. «Siamo molto contenti che, a dispetto dei tanti scettici e critici, Expo si stia rivelando un successo, sia nei numeri che per i contenuti», hanno scritto a Diana Bracco il segretario di Cisl Milano, Danilo Galgagni, e il coordinatore del Progetto Expo, Renato Zambelli. «La nostra idea è che l'occasione di Expo vada sfruttata al massimo delle sue potenzialità. Ecco perché pensiamo che andrebbe valutata l'opportunità di prorogare fino al 6 gennaio l'apertura del padiglione».
Secondo Cisl Milano, «ciò consentirebbe di 'agganciare' le festività natalizie, un momento che viene valorizzato in diverse città europee con eventi speciali. Quale migliore occasione per mettere in vetrina il sapere e i sapori italiani? Oltretutto, in quel periodo nell'area di Expo e della Fiera sono in programma altre iniziative che richiamano migliaia di persone».
EXPO CHIUDE, MA IL NOSTRO PADIGLIONE...Il commissario Sala, pur ribadendo l'improrogabile data del 31 ottobre come ultimo giorno di Expo, ha detto di «non escludere» l'ipotesi di un prolungamento per quanto riguarda Padiglione Italia.
«Può darsi che si possa fare non lo escludo. Ma qualora dovesse essere fatto bisogna prendere una decisione in tempi rapidi». Sala, che ha incontrato anche una delegazione di consiglieri 5 Stelle in visita al sito, ha sottolineato che per regolamento del Bureau International des Expositions, «Expo chiude il 31 ottobre, quindi niente può essere fatto sotto il marchio Expo a partire dal primo novembre. La società non può gestire attività come un flusso di visitatori».
Nello stesso tempo però, se vi è una volontà allargata a prolungare i tempi di apertura di Padiglione Italia, si deve prendere in considerazione l'ipotesi «in tempi rapidi». Diana Bracco si è già dichiarata favorevole all'idea, e ha espresso l'intenzione di appoggiarla. «Parlerò con Bracco, perché per realizzare questa cosa ci vogliono dei requisiti», ha commentato Sala. «Bisogna capire chi gestisce il tutto, dai visitatori agli ingressi fino alla messa in sicurezza. E come perimetrare l'area perché sia in sicurezza».
DUBBI SUL DOPO ESPOSIZIONE. Tutte questioni che vanno pianificate, mentre la politica - come nel caso dei 5 Stelle oggi in visita - preme per sapere cosa sarà dell'area dopo l'evento e quali criteri saranno seguiti per garantire che lo smantellamento dei padiglioni avvenga nel segno della massima legalità e trasparenza.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso