Campo Sterminio Dachau 150923220610
il caso 23 Settembre Set 2015 2204 23 settembre 2015

Germania, migranti e senzatetto a Dachau

Profughi e homeless ospitati nel campo di sterminio. Ed è polemica.

  • ...

Il campo di sterminio di Dachau.

Migranti ospitati in un campo di sterminio? Pare proprio di sì.
Dopo la bufala dei profughi sistemati a Buchenwald, e che invece si trovavano a Schwerte nella Ruhr a quasi 400 chilometri di distanza, ora i fari sono puntati su Dachau, il primo campo di concentramento aperto dal Terzo Reich.
UTILIZZATI GLI EDIFICI ESTERNI. I profughi cui è stato riconosciuto il diritto di asilo in Germania e i senzatetto verrebbero ospitati in «edifici esterni» (ma legati) all'ex-campo concentramento in Baviera.
Strutture che facevano parte dell'orto del campo in cui si coltivavano erbe medicinali. L'orto «era uno dei peggiori distaccamenti» di Dachau, ha ricordato Gabriele Hammermann, la dirigente del Luogo di ricordo allestito per commemorare le oltre 41 mila vittime del Lager che, assieme a quello di Auschwitz, è un simbolo dei campi di nazisti.
L'ORTO DEL TERRORE. Nell'orto, esposti alle intemperie, lavoravano soprattutto «ebrei e detenuti per motivi religiosi», ha ricordato Hammermann aggiungendo che per questo «il tasso di decessi era enorme».
Insomma, «era un luogo di morte e terrore».
Il complesso non fa parte del Memoriale, ha sottolineato la responsabile, ma il suo utilizzo per senzatetto e profughi «resta controverso» anche se - a suo dire - non per motivi di opportunità storica: il problema è che è troppo lontano dai centri abitati e ostacola l'integrazione degli stranieri.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso