Coltello 151005203221
CRIMINALI 5 Ottobre Ott 2015 2032 05 ottobre 2015

Città del Messico, una serial killer semina il terrore

La polizia sulle tracce di una ragazza tra i 20 e i 25 anni. Ricercata per due omicidi. Nessun movente economico dietro alle aggressioni.

  • ...

La polizia di Città del Messico cerca la donna accusata di sette aggressioni.

Non bastavano i narcos e le loro faide a terrorizzare quotidianamente i messicani.
La chiamano “la degolladora”, la “sgozzatrice”, e sta creando il panico in un sobborgo di Città del Messico: si avvicina alle sue vittime, con il braccio destro le immobilizza, con quello sinistro le sgozza.
Una killer, forse seriale, che tra il 14 e il 18 settembre ha ucciso due donne e ferito altre cinque persone, facendo impazzire la polizia messicana.
Di lei si sa che è magra, mora, lunghi capelli raccolti in un codino, ha tra i 20 e i 25 anni. Ma l'identità è un mistero.
ATTACCHI SENZA MOVENTE ECONOMICO. Le aggressioni sono avvenute sia per strada sia sui mezzi pubblici a Chimalhuacan, un sobborgo con circa 900 mila abitanti dell'immensa periferia della capitale messicana.
In nessuno dei casi, precisa la stampa locale, la “degolladora” ha cercato di derubare le vittime.
Armata con un coltello, punta alla giugulare e scappa.
PANICO DIFFUSO IN CITTÀ. Le autorità cercano di bloccare la psicosi, ma è una lotta contro il tempo per scoprire e bloccare la “mujer asesina”. «Stiamo portando avanti le indagini, abbiamo identificato una persona e sollecitato la sua cattura», ha commentato qualche giorno fa il procuratore generale Alejandro Gomez Sanchez.
Il capo della polizia di Chimalhuacan, Martin Pacheco, ha chiarito che «sfortunatamente non abbiamo una descrizione precisa dell'attaccante. E non possiamo neppure lanciarci in una caccia alle streghe».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso