Caccia Russi 150930144247
ESTERI 6 Ottobre Ott 2015 1638 06 ottobre 2015

War games nei cieli turchi: Ankara e Mosca si sfidano

F-16 nel mirino di un jet non identificato. Forse russo. La Nato contro Putin.

  • ...

I caccia russi nei cieli della Siria.

Che succede nei cieli della Turchia? La ripetuta e minacciosa presenza di caccia russi ha sollecitato l'intervento della Nato, che ha definito «inaccettabile» la violazione dello spazio aereo e chiesto a Mosca di evitare tensioni.
Tensioni che non sembrano però destinate a scemare, visto che a stretto giro jet turchi F-16 che stavano pattugliando il confine con la Siria si sono trovati per quattro minuti e 15 secondi nel mirino di radar dei sistemi missilistici di Damasco e per quattro minuti e mezzo in quello di caccia Mig-29 di provenienza ignota.
JET NON IDENTIFICATI. «Otto jet sono stati inseguiti da Mig-29 non identificati durante un volo di pattugliamento al confine con la Siria», ha riferito un comunicato dell'esercito di Ankara citato dal sito del quotidiano Hurriyet. Sia l'aviazione siriana che quella russa utilizzano caccia di quel tipo.
UN PRECEDENTE DUE GIORNI PRIMA. L'episodio fa seguito a quello analogo avvenuto lo scorso 4 ottobre, quando due jet da combattimento F-16 turchi si sono trovati per 5 minuti e 40 secondi nel mirino del radar di un caccia Mig-29 di provenienza non identificata, durante un volo di pattugliamento alla frontiera con la Siria.
LA NATO ALZA LA VOCE. Secondo Ankara, inoltre, tra il 3 e il 4 ottobre jet russi avrebbero violato per due volte lo spazio aereo turco al confine con la Siria.
La Nato ha definito gli episodi «una seria violazione» e «non un incidente», come invece sostenuto da Mosca a proposito del primo sconfinamento.
MOSCA PROVA A MEDIARE. Da parte sua, la Russia ha invitato la Turchia a discutere la prevenzione degli «equivoci» in Siria. «Il quartier generale del ministero della Difesa» - ha spiegato il viceministro Anatoli Antonov - «è pronto per la creazione di diversi tipi di gruppi di lavoro con qualsiasi Stato interessato a questa problematica» e ad «accogliere a Mosca i rappresentanti del ministero della Difesa turco».

Correlati

Potresti esserti perso