Intifada 151009215832
SCHEDA 9 Ottobre Ott 2015 2159 09 ottobre 2015

Israele-Palestina, così andarono le prime due intifada

Oltre 1.300 morti tra il 1987 e il 1993. Più di 6.500 tra il 2000 e il 2005. Dalle pietre alle bombe umane. Rivolte che hanno incendiato il Medio Oriente.

  • ...

Combattimenti durante la prima Intifada.

Si chiama intifada, e significa ribellione. Gaza ne ha vissute due, finora, e per molti è alle soglie della terza. La prima scoppiò il 9 dicembre 1987, nel campo profughi di Jabalya, dopo i funerali di quattro manovali travolti da un camion (accidentalmente, secondo Israele). La rabbia della gente fu armata dalle pietre, cogliendo di sorpresa Tel Aviv e l'Olp. Solo i Fratelli musulmani riuscirono a cavalcare il fenomeno fondando Hamas.
DISOBBEDIENZIA CIVILE. La rivoltà si estese in Cisgiordania e a Gerusalemme Est, e si sviluppò anche con metodi non violenti (boicottaggi di prodotti israeliani, scioperi generali, disobbedienza civile). Non fu un fuoco di paglia, durò sei anni e si concluse nel 1993 con gli accordi di Oslo e il riconoscimento tra Israele e Olp. I morti furono 1.162 tra i palestinesi (tra loro anche 241 bambini, talvolta impegnati nelle violenze) e 160 tra gli israeliani (cinque dei quali bambini).
Sette anni dopo, nel 2000, avvenne la seconda intifada, scatenata dal fallimento del vertice di Camp David fra Bill Clinton, Ehud Barak e Yasser Arafat e dallo stallo nel processo di pace. Ma la goccia che fece traboccare il vaso fu la provocazione del leader del Likud Ariel Sharon, che il 29 settembre si recò al Monte del Tempio, sulla Spianata delle Moschee di Gerusalemme, accompagnato da altri membri del suo partito e da centinaia di poliziotti israeliani in assetto antisommossa.
La sua violenza fu superiore a quella della prima, alle pietre si sostituirono le bombe umane, e nei quattro anni e cinque mesi di battaglie si contarono 5.500 morti tra i palestinesi e 1.062 israeliani.
UNA BARRIERA E LE ASCESE DI SHARON E HAMAS. A partire dalla primavere del 2002, Israele cominciò a costruire una barriera di separazione lunga 700 chilometri.
Quei fatti portarono alla fine politica del laburista Barak e all'ascesa al potere di Sharon, e al ritiro di Yasser Arafat nella Muqata di Ramallah. Ma nel 2005 Sharon si dovette arrendere e ordinare il ritiro da Gaza di 8 mila coloni. E un anno dopo, nel 2006, Hamas si impose alle elezioni palestinesi, prendendo il controllo di Gaza con un putsch militare anti-Anp.
Nell'ultimo anno nuove parole d'ordine di Hamas hanno preso piede. L'anno scorso si e' avuta la 'Car Intifada' (il ricorso ad automobili per travolgere israeliani), mentre ora si torna a parlare di una 'Intifada dei coltelli'. Secondo lo sceicco Ahmed Yassin (il fondatore di Hamas, ucciso da Israele) l'intifada del 1987 concluse un ciclo storico di 40 anni di inferiorità e di umiliazione palestinese (iniziato nel 1948, con la nascita di Israele) e diede avvio a un ciclo opposto di altri 40 anni: che nelle sue previsioni dovrebbe portare fra una decina di anni alla sconfitta definitiva di Israele.

Correlati

Potresti esserti perso