Polizia Confine 151016085141
IL CASO 16 Ottobre Ott 2015 0849 16 ottobre 2015

Bulgaria, primo migrante ucciso dalla polizia

I militari uccidono un afghano. Cercava di attraversare il confine.

  • ...

Polizia di confine.

È accaduto: dopo i muri, le spinte, gli sgambetti un migrante è stato ucciso da colpi d'arma da fuoco.
Guardie di frontiera bulgare hanno fatto fuoco a un gruppo di afghani che cercava di attraversare il confine con la Turchia, nell'area di Sredets, nella parte sudorioentale del Paese.
PER LA POLIZIA ERA ARMATO. «Faceva parte di un gruppo di profughi ed è stato ferito da un colpo sparato da un'arma da fuoco», hanno riferito dal ministero dell'Interno bulgaro. «È morto mentre veniva trasportato in ospedale».
Secondo il canale radiofonico pubblico Bnr, l'uomo era insieme con altre 47 persone, e la poliza sostiene che fossero armate.
Secondo una prima ricostruzione, i migranti non avrebbero ubbidito all'ordine di non attraversare il confine. In quel momento sarebbe partito il colpo. Ancora non è chiaro se il profugo sia stato colpito direttamente da un proiettile o da una pallottola sparata in aria e rimbalzata su di lui.
Si tratta del primo incidente grave in Bulgaria, Stato non-Schengen. Il primo ministro Boyko Borisov è stato costretto a lasciare il vertice Ue a Bruxelles ed è rientrato in patria.

Correlati

Potresti esserti perso