AGGRESSIONE 22 Ottobre Ott 2015 1150 22 ottobre 2015

Svezia, ragazzo armato di spada irrompe in una scuola

L'aggressore è stato ucciso dalla polizia. Morti un bambino e un insegnante, altri due in gravi condizioni. L'assalitore, 21 anni, era travestito da Dart Fener: gli studenti hanno pensato a uno scherzo. Foto.

  • ...

Un ragazzo mascherato da Dart Fener (il cattivo di Star Wars) e armato di spada ha fatto irruzione in una scuola di Trollhattan, nell'ovest della Svezia, uccidendo uno studente e un professore. L'aggressore, un giovane di 21 anni della stessa cittadina, è morto in ospedale per i colpi d'arma da fuoco sparati dalla polizia. Tra i ricoverati ci sono un altro studente e un altro professore.
Al momento dell'assalto, le 10 circa, nell'istituto c'erano 400 scolari tra i sei e i 15 anni.
VESTITO COME DART FENER. Prima di iniziare ad aggredire, il ragazzo ha posato in alcune foto vestito come il cattivo di Guerre Stellari e armato di spada.
Inizialmente gli studenti hanno pensato a uno scherzo.
Quando si è capito che faceva sul serio, nella scuola si è scatenato il panico, con l'arrivo di molte ambulanze e auto delle forze dell'ordine. Una delle ambulanze in arrivo si è schiantata contro il muro dell'edificio.
La polizia ha dichiarato di aver risposto a una chiamata di emergenza che avvisava della presenza di un uomo mascherato e armato nell'atrio della scuola.
IL RACCONTO DELLO STUDENTE. Il sito di notizie svedese The Local ha riportato la testimonianza di un teenager presente al momento dell'aggressione:
«Ero nella mia classe quando uno la sorella di un mio compagno gli ha telefonato avvertendolo che c'era un omicida nella scuola. Abbiamo chiuso la porta, ma il nostro professore era ancora nel corridoio».
«Volevamo avvisarlo», continua il ragazzo, «e quando siamo usciti abbiamo visto l'assalitore: aveva una maschera e portava una spada. Il nostro insegnante è stato trafitto».
IL PRIMO MINISTRO: «GIORNO NERO». «Questo è un giorno nero per la Svezia», ha dichiarato il capo del governo svedese, Stefan Löfven, «penso alle vittime e alle loro famiglie, e a tutta la comunità. Le parole non possono descrivere cosa stanno passando in questo momento».

La cittadina di Trollhattan, in Svezia.

Correlati

Potresti esserti perso