ALLERTA METEO 24 Ottobre Ott 2015 0000 24 ottobre 2015

L'uragano Patricia sul Messico: le cose da sapere

Doveva essere il più forte mai registrato nell'emisfero occidentale. Ma toccando terra ha perso potenza. I venti sono calati da 305 Km/h a 265 km/h e scenderanno a livello di tempesta tropicale. Foto.

  • ...

Era stato annunciato come il più forte mai registrato nell'emisfero occidentale e dagli esiti 'potenzialmente catastrofici', ma il super-uragano Patricia ha perso potenza toccando il suolo.
Intorno alle 18:15, ora locale (la 1 di notte di sabato 23 ottobre in Italia), l'occhio di Patricia è arrivato muovendosi in direzione Nord/Nord-Est, colpendo anzitutto le località di El Estrecho, La Manzanilla e Melaque. Al suo ingresso sul territorio messicano, il «superuragano» è stato declassato da categoria 5 a categoria 4, e poi dopo un’ora a categoria 2.
I suoi venti, secondo i calcoli del National Hurricane Center statunitense, sono calati da 305 Km/h a 155 km/h. Si tratta di un fenomeno normale al momento del contatto: gli uragani acquistano forza in mare ma la perdono dopo aver toccato terra.
IL PERICOLO RESTA. Patricia rappresenta comunque ancora un grandissimo pericolo e le autorità stanno monitorando con attenzione il proseguimento della sua corsa. Secondo l’ultimo bollettino del National Hurricane Center, si attendono ora «forti e pericolosi venti, in particolar modo a quote elevate, fino a sabato mattina». «Forti piogge - si legge ancora nella nota - potrebbero causare inondazioni e frane negli stati di Nayarit, Jalisco, Colima, Michoacan e Guerrero». Ma nel corso della giornata si attende che si trasformerà in tempesta tropicale.
La popolazione era stata allertata per tempo e, in alcuni casi, anche evacuata. Lungo la costa sono state erette piccole fortificazioni e protezioni per gli edifici più esposti.
IL PRESIDENTE MESSICANO: «POCHI DANNI, MA NON ABBASARE LA GUARDIA». Il presidente messicano Enrique Pena Nieto ha confermato che «in base alle informazioni finora disponibili i danni sono stati molto più limitati rispetto a quelli attesi da un uragano di questa intensità», ma l’evento rappresenta comunque una «minaccia». «Non possiamo abbassare la guardia», ha detto Nieto.

Tweet riguardo #Patricia

Articoli Correlati

Potresti esserti perso