Combo 151102140519
SCANDALO 2 Novembre Nov 2015 1343 02 novembre 2015

Vaticano, arrestati Vallejo Balda e Chaouqui

Arrestati monsignor Vallejo e Chaouqui. Avrebbero diffuso documenti riservati. Libri di Nuzzi e Fittipaldi nel mirino della Santa Sede: «Tradita fiducia del papa».

  • ...

Francesca Immacolata Chaouqui e Mons. Lucio Angel Vallejo Balda.

Avrebbero divulgato documenti riservati della Santa Sede.
Con quest'accusa sono stati arrestati monsignor Lucio Angel Vallejo Balda, già segretario della prefettura degli Affari economici e della Commissione di studio sulle attività economiche e amministrative (Cosea), e Francesca Immacolata Chaouqui, già componente della Cosea stessa.
Quest'ultima è stata rimessa in stato di libertà dopo la convalida dell'arresto e aver collaborato con gli inquirenti.
Papa Francesco è stato prontamente informato dei provvedimenti dalla giustizia vaticana e ha dato la sua approvazione.
POSSIBILI PROVVEDIMENTI CONTRO USCITA LIBRI. A tal proposito, la Santa Sede ha fatto anche sapere che i libri in uscita di Gianluigi Nuzzi (Via Crucis) ed Emiliano Fittipaldi (Avarizia) con documenti riservati vaticani «sono frutto di un grave tradimento della fiducia accordata dal papa».«Quanto ai libri annunciati per i prossimi giorni», ha spiegato una nota della sala stampa della Santa Sede , «va detto chiaramente che anche questa volta, come già in passato, sono frutto di un grave tradimento e, per quanto riguarda gli autori, di un'operazione per trarre vantaggio da un atto gravemente illecito di consegna di documentazione riservata, operazione i cui risvolti giuridici ed eventualmente penali sono oggetto di riflessione da parte dell'ufficio del promotore in vista di eventuali ulteriori provvedimenti». «Pubblicazioni di questo genere», conclude la nota, «non concorrono in alcun modo a stabilire chiarezza e verità, ma piuttosto a generare confusione e interpretazioni parziali e tendenziose. Bisogna assolutamente evitare l'equivoco di pensare che ciò sia un modo per aiutare la missione del papa».
NUZZI NON COMMENTA, MA CONFERMA L'USCITA DEL LIBRO. Raggiunto telefonicamente da Lettera43.it, Gianluigi Nuzzi ha preferito non entrare nel merito della vicenda, pur assicurando che la presentazione del libro in uscita non subirà alcun ritardo.
CHAOUQUI PROPOSTA DAL MONSIGNORE. Come detto, sia Vallejo Balda che Chaouqui facevano parte della commissione di studio e indirizzo sull’organizzazione della struttura economico-amministrativa della Santa Sede, istituita nel luglio 2013 per vagliare carte e conti di tutti i dicasteri e per suggerire riforme per la razionalizzazione delle spese e una migliore gestione complessiva. Fu proprio Vallejo, numero due della prefettura destinata a scomparire con la riforma della Curia, a proporre e far inserire Chaouqui nella commissione.
QUELL'INTERVISTA ALL'ESPRESSO. Alla luce degli sviluppi odierni, assume una rilevanza particolare l'intervista concessa dalla stessa Chaouqui all'Espresso nel settembre 2013, dove lei stessa rivelava di di aver accesso «ai documenti più riservati» e raccontava anche del legame di amicizia con il giornalista Gianluigi Nuzzi.

Correlati

Potresti esserti perso