Violenza Noexpo 150501180013
OPERAZIONE 12 Novembre Nov 2015 0902 12 novembre 2015

No Expo, arresti per gli scontri del primo maggio

Dieci anarchici in manette tra Italia e Grecia: sono accusate di devastazione e saccheggio.

  • ...

Auto distrutte durante il corteo No-Expo a Milano.

Devastazione, saccheggio e resistenza a pubblico ufficiale aggravata. Con queste accuse, dopo sei mesi d'indagini, la polizia ha eseguito 10 arresti tra Italia e Grecia per gli scontri andati in scena alla manifestazione No Expo del primo maggio a Milano.
I destinatari delle misure di custodia cautelare sono cinque giovani milanesi appartenenti alla locale area anarco-squatter-antagonista, già noti agli agenti della Digos milanese e cinque anarchici greci. A questi si aggiungono cinque indagati a piede libero per i medesimi reati: tre milanesi, un comasco e un greco.
ANALISI DI DI FOTO E FILMATI. Le ordinanze, emesse dal gip Donatella Banci Bonamici, sono il frutto di una lunga e complessa indagine condotta dalla Digos di Milano, coordinata dal Servizio investigazioni generali della Direzione centrale della polizia di prevenzione.
CENTINAIA DI FOTOGRAMMI. Gli investigatori hanno visionato, analizzato e comparato oltre 600 Gb di materiale fotografico e video inerenti il giorno della manifestazione. «Sono stati estrapolati» - ha spiegato la questura di Milano - «centinaia di fotogrammi evidenziando ogni più piccolo dettaglio utile a individuare e identificare gli autori dei reati di devastazione, saccheggio, resistenza aggravata e travisamento. Sono stati quindi isolati i comportamenti dei singoli soggetti riuscendo ad attribuire ad ognuno le specifiche azioni compiute e penalmente rilevanti».

Correlati

Potresti esserti perso