Papa: troppe donne incinte licenziate
ALLARME 16 Novembre Nov 2015 0847 16 novembre 2015

Dopo Parigi, ora tremano Europa e Vaticano

Valls: «Possibili attacchi in altri Paesi». Paura per il papa il 29 novembre a Bangui.

  • ...

Manuel Valls.

Il terrorismo può colpire ancora nei prossimi giorni. Non solo in Francia, ma anche in altri Paesi europei. Lo ha detto il premier francese Manuel Valls parlando alla radio Rtl. «Dobbiamo convivere con questa minaccia per poterla combattere», spiegato il premier invitando «il popolo francese a mobilitarsi». La minaccia del terrorismo, ha aggiunto Valls, durerà a lungo.
«Il governo francese sapeva che si stavano preparando attacchi non solo in Francia ma in tutta Europa». L'attentato di Parigi, ha detto Valls, «è stato pensato, pianificato e organizzato dalla Siria».
PERQUISIZIONI A TAPPETO. Operazione antiterrorismo a tappeto sono state condotte la mattina del 16 novembre in Francia. Valls ha annunciato oltre 150 perquisizioni. A Lione, nel centro del Paese, cinque fermi dopo il ritrovamento di armi e di un lanciarazzi.
SVENTATI SETTE ATTACCHI IN SEI MESI. Il premier britannico David Cameron David Cameron ha fatto sapere che la polizia inglese ha sventato sei attentati terroristici negli ultimi sei mesi. Il governo di Londra «sa che ci sono cellule terroristiche che organizzano attacchi dalla Siria».

Allarme per il papa in Repubblica Centrafricana

Papa Francesco.

Un altro allarme molto serio riguarda la possibilità di un’azione terroristica nella Repubblica Centrafricana, dove papa Francesco ha deciso di anticipare l’apertura del Giubileo nella cattedrale di Bangui il 29 novembre.
Secondo alcuni servizi d’intelligence europei, il rischio di un attentato è forte anche a causa della bassa capacità delle forze di sicurezza locali di prevenirlo e di stringere una cintura di protezione sufficientemente affidabile intorno alla cattedrale e alla folla che vi si radunerà.
IL PAPA NON CANCELLA IL VIAGGIO. Il papa è stato informato di questo pericolo, ma avrebbe declinato con fermezza ogni ipotesi di cancellare il viaggio.
L’8 dicembre è prevista l’apertura della Porta Santa nella Basilica di San Pietro e il Giubileo è destinato a durare fino al 20 novembre 2016.

Correlati

Potresti esserti perso