Giubileo 151118163730
ALLARME 18 Novembre Nov 2015 2130 18 novembre 2015

Isis, il Fbi avverte l'Italia: Duomo di Milano, San Pietro e Scala a rischio

I federali Usa inviano un'informativa a Roma, segnalando i nomi di cinque potenziali terroristi. Rafforzati i controlli e i posti di blocco.

  • ...

Agenti di polizia effettuano dei controlli vicino a Piazza San Pietro, Roma.

L'Isis fa tremare tutta Europa. Italia compresa. Il 18 novembre l'Fbi ha inviato una segnalazione in cui vengono indicati come possibili obiettivi dei terroristi San Pietro a Roma, il Duomo e la Scala a Milano. Il Federal bureau investigation ha trasmesso ai servizi italiani un'informativa ricevuta dalla Dea, con cinque nominativi sospetti su cui svolgere approfondimenti investigativi. Si tratterebbe di nomi di cittadini arabi sui quali però, al momento, non ci sarebbero riscontri.
Fonti di Palazzo Chigi hanno reso noto che le segnalazioni sulla sicurezza in Italia provenienti dai Paesi amici sono costanti e oggetto di attenta valutazione, senza enfasi ma senza sottovalutazioni.
Roma ha ulteriormente rafforzato i controlli, i servizi di vigilanza e i posti di blocco a Roma e Milano.
RAFFICA DI FALSI ALLARMI. Nella Capitale è bastata una borsa sospetta lasciata incustodita a una fermata dell'autobus a due passi dall'ambasciata americana in via Veneto per far scattare immediatamente il piano sicurezza. L'intera area tra piazza Barberini e via Bissolati è stata chiusa al traffico, mentre gli artificieri hanno analizzato la borsa senza trovare nulla. Il 19 novembre la stazione Lepanto della metropolitana è stata temporaneamente chiusa per un'altra segnalazione rivelatasi poi innocua.
NESSUNA MINACCIA CONCRETA. Nel documento arrivato dall'Fbi non ci sarebbero indicazioni specifiche, ma soltanto segnalazioni generiche. In ogni caso, le verifiche proseguiranno nei prossimi giorni, soprattutto quelle relative ai cinque nominativi sospetti. I controlli saranno effettuati incrociando le informazioni ricevute con quelle già a disposizione dei nostri 007.
AMPLIATA LA NO FLY ZONE. L'Italia, in ogni caso, non ha alcuna intenzione di abbassare la guardia ed è pronta a qualsiasi misura per proteggere i suoi cittadini e i tanti stranieri attesi durante il Giubileo. «È stata ampliata la no-fly zone. Ci sono alcune zone della Capitale, praticamente tutta la città, che sono interdette al volo aereo per tutto il periodo del Giubileo».
I magistrati, intanto, indagano sui piani di Maria Giulia 'Fatima' Sergio, la foreign fighter italiana che attualmente si trova in Siria e che secondo i pm starebbe pronta al martirio.
L'ennesima minaccia dell'Isis all'Italia è arrivata con l'ultimo numero del magazine Daqib: «Metteremo la nostra bandiera nera sul Vaticano», ha minacciato il Califfato.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso