Combo 151102140519
SANTA SEDE 21 Novembre Nov 2015 1210 21 novembre 2015

Vatileaks 2, pugno di ferro contro la banda dei corvi

Ipotesi di associazione a delinquere per Balda e Chaouqui. Rinvio anche per Nuzzi e Fittipaldi. 

  • ...

Francesca Immacolata Chaouqui e Mons. Lucio Angel Vallejo Balda.

Associazione a delinquere. Il Vaticano usa le misure pesanti con il caso Vatileaks 2. Il magistrato della Santa Sede ha rinviato a giudizio cinque persone al termine dell'inchiesta sulla sottrazione e la diffusione dei documenti riservati vaticani. A processo andranno oltre che gli arrestati nel corso dell'inchiesta, Monsignor Lucio Vallejo Balda e Francesca Immacolata Chaouqui, anche i giornalisti Gianluigi Nuzzi e Emiliano Fittipaldi e Nicola Maio, collaboratore di Valda.
REATO DI ASSOCIAZIONE A DELINQUERE. Negli atti della magistratura vatican si contesta a monsignor Balda, segretario generale della Prefettura per gli affari economici, a Francesca Immacolata Chaouqui, componente della Cosea (la commissione che ha studiato la riforma finanziaria della Santa Sede), e a Nicola Maio, collaboratore di Vallejo Balda e della Commissione, il reato di associazione per delinquere e il reato previsto dall'articolo 116 bis del codice penale vaticano, cioè la divulgazione di notizie e documenti riservati.
CONCORSO IN DIVULGAZIONE DI NOTIZIE RISERVATE. Nuzzi e Fittipaldi, autori rispettivamente dei libri 'Via Crucis' e 'Avarizia', sono stati coinvolti nel procedimento penale per il concorso nel presunto reato di divulgazione di notizie. Gli imputati nel processo, che si svolgerà nel tribunale vaticano, rischiano da quattro a otto anni di reclusione. Al momento, Balda è ancora detenuto nella cella della Gendarmeria vaticana mentre Francesca Chaouqui è stata immediatamente rilasciata dopo l'arresto all'inizio di novembre per la sua collaborazione alle indagini. Il processo si aprirà martedì 24 novembre nel tribunale della Città del Vaticano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati