Slain Tahir Elci 151128182902
VIOLENZA 28 Novembre Nov 2015 1207 28 novembre 2015

Turchia, ucciso il capo degli avvocati curdi

Sparatoria a Diyarbakir. Morto Tahir Elci, che aveva difeso il Pkk. Il video. Scontri a Istanbul

  • ...

Slain Tahir Elci.

Torna lo spettro delle stragi di Stato in Turchia.
Tahir Elci, capo dell'associazione degli avvocati di Diyarbakir, nel Sud-Est a maggioranza curda del Paese, è stato ucciso in una sparatoria. L'uomo è stato raggiunto da colpi di pistola durante un incontro pubblico.
Nell'agguato, avvenuto dopo una conferenza stampa organizzata nel distretto storico di Sur, sono rimasti uccisi anche due poliziotti e altrettanti risultano feriti insieme ad alcuni giornalisti.
AVEVA DIFESO IL PKK. Avvocato per i diritti umani molto noto in Turchia, Tahir Elci era stato arrestato e poi rilasciato in attesa di giudizio il mese scorso per aver sostenuto durante una trasmissione tivù di non considerare il Pkk (Partito dei lavoratori del Kurdistan) un'organizzazione terroristica, come invece ritenuto da Ankara.

  • Il video dell'agguato a Tahir Elci.

ACCUSE A ERDOGAN. «Questo incidente mostra quanto sia nel giusto la Turchia nella sua lotta determinata contro il terrorismo», ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, accusato da molti di essere il mandante degli attentati dei mesi scorsi contro i curdi a Diyarbakir e Ankara. Gli scontri tra le forze di sicurezza turche e i ribelli del Pkk sono ripresi in estate dopo due anni di cessate il fuoco.
SCONTRI A ISTANBUL. Un coprifuoco è stato imposto dalle autorità turche nel centro storico di Sur a Diyarbakir, dove la polizia turca ha respinto con cannoni ad acqua gruppi di manifestanti che protestavano lanciando pietre. La tensione è salita anche a Istanbul, dove la polizia ha disperso con cariche e cannoni ad acqua centinaia di manifestanti turchi che si erano riuniti su viale Istiklal, nel centro della città, per un corteo di solidarietà ai curdi.

Correlati

Potresti esserti perso