Parigi Scontri 151129155330
TENSIONE 29 Novembre Nov 2015 1527 29 novembre 2015

Parigi, scontri alla vigilia della conferenza sul clima

Cariche di alleggerimento della polizia contro i manifestanti di un corteo non autorizzato. Lancio di bottiglie sugli agenti.

  • ...

Infuocata vigilia a Parigi per la conferenza sul clima Cop21, in programma lunedì 30 novembre nella capitale francese, dove resta in vigore lo stato d'emergenza proclamato subito dopo gli attentati rivendicati dall'Isis.
Un corteo non autorizzato ha sfilato domenica 29 in place de la République.
Le forze dell’ordine hanno reagito all’assembramento con un ripetuto lancio di lacrimogeni. Alcune frange di anarchici e manifestanti radicali hanno tirato oggetti e bottiglie di vetro sugli agenti, che hanno eseguito cariche di alleggerimento.
La polizia non ha affondato il colpo, per evitare scontri più pesanti.
Sonon stati identificati 341 dimostranti, 317 dei quali sono stati fermati.
«OLTRAGGIATO IL MEMORIALE DELLE VITTIME». Parte dei manifestanti che si sono scontrati con la polizia in place de la République hanno lanciato sugli agenti anche le candele e gli altri oggetti lasciati dai parigini come omaggio alle vittime degli attentati, posti tutt'intorno alla statua della Marianne. Molti altri manifestanti, pacifici, hanno invece cercato di rimettere a posto il memoriale.
Immediato lo sdegno del presidente Hollande, che ha definito «scandaloso» quanto accadutol'accaduto.

Un manifestante vestito come Yoda tra le scarpe lasciate dai manifestanti in Place de la République (foto Getty Images).


LA PROTESTA SIMBOLICA DELLE SCARPE. Accanto agli scontri sono andate in scena anche altre forme di protesta.
Centinaia di scarpe, tra cui quelle di Papa Francesco, scarpine da bimbi, sandali, tacchi a spillo e scarpe da ginnastica, sono state lasciate dai manifestanti che avrebbero voluto prendere parte alla marcia per salvare il clima promossa da Avaaz, poi annullata a causa dello stato d'emergenza.
Altre migliaia di persone si sono invece strette pacificamente in una catena umana di solidarietà da République a Nation, mano nella mano, con una sola interruzione: davanti al teatro Bataclan, in memoria delle vittime dei terroristi.
OBAMA AL BATACLAN. Proprio al Bataclan il presidente americano Barack Obama, arrivato a Parigi attorno all'una di notte, ha fatto una sosta fuori programma con il presidente Hollande e il sindaco di Parigi Anne Hidalgo. Obama ha lasciato una rosa bianca, dopodiché è risalito sulla sua auto senza rilasciare dichiarazioni, diretto alla residenza dell'ambasciatore americano.

Correlati

Potresti esserti perso