Penati 130122154907
SENTENZA 10 Dicembre Dic 2015 1409 10 dicembre 2015

Sistema Sesto, assolti Penati e gli altri imputati

«Il fatto non sussiste». Le accuse erano corruzione e finanziamento illecito ai partiti.

  • ...

Filippo Penati,ex sindaco di Sesto San Giovanni ed ex presidente della Provincia di Milano.

Tutti assolti, compreso Filippo Penati, perché «il fatto non sussiste».
È questa la sentenza al termine del processo a Monza per il cosiddetto 'sistema Sesto'.
L'ex presidente della Provincia di Milano ed ex sindaco di Sesto San Giovanni e altri nove imputati (più la società Codelfa) erano accusati a vario titolo di corruzione e finanziamento illecito ai partiti.
APPLAUSI IN AULA. Applausi al momento della lettura della sentenza in aula, dove erano presenti molti imputati, tra cui lo stesso Penati, i due imprenditori Piero Di Caterina e Giuseppe Pavini, l'architetto Renato Sarno e Bruno Binasco del gruppo Gavio.
PENATI: «FINE DI UN'INGIUSTIZIA». «Con questa sentenza si è messa fine a un’ingiustizia durata quattro anni e mezzo», ha dichiarato Penati. «Esce pulita la mia immagine di amministratore ed è stata restituita la mia onorabilità».
IL PM CHIEDEVA QUATTRO ANNI. A luglio il pm Franca Macchia aveva chiesto al tribunale di condannare Penati a quattro anni di carcere, Vinasco e Sarno a due anni e mezzo, Antonino Princiotta a due anni e gli imprenditori Di Caterina e Pasini rispettivamente a due anni e un anno e mezzo di reclusione. Unica assoluzione chiesta era stata quella di Giordano Vimercati, ex braccio destro di Penati.
PRESUNTO SISTEMA DI TANGENTI. Il pm accusava l'ex presidente della Provincia di Milano di finanziamento illecito per i fondi ricevuti attraverso la fondazione 'Fare metropoli' e di due episodi di corruzione: quello sulla gestione della Milano-Serravalle e il sistema di tangenti che sarebbe ruotato attorno al Sitam (sistema integrato dei trasporti dell'alto milanese). Il reato più grave, quello della presunta corruzione per riqualificazione dell'area ex Falck di Sesto San Giovanni, era già caduto in prescrizione.

Correlati

Potresti esserti perso