Tarcisio Bertone 151111191831
VATILEAKS 19 Dicembre Dic 2015 1420 19 dicembre 2015

Vaticano, Bertone verserà 150 mila euro al Bambin Gesù

Si è dichiarato estraneo all'attico-gate. Ma donerà 150 mila euro al Bambin Gesù.

  • ...

Il cardinale Tarcisio Bertone, ex segretario di Stato Vaticano.

Aveva fatto ristrutturare - a sua insaputa, come ha tenuto a precisare - il proprio attico con i soldi destinati al Bambin Gesù. E ora per riparare al danno, il cardinal Tarcisio Bertone donerà 150 mila euro all'ospedale pediatrico.
A renderlo noto, la presidente dell'istituto Mariella Enoc dopo un incontro con il porporato. «Il cardinale Bertone, riconoscendo che quello che è successo ha costituito un danno per il Bambin Gesù, ha voluto venirci incontro, devolvendo una somma di 150 mila euro», ha spiegato la dirigente.
RESPONSABILITÀ DA ACCERTARE. «La vicenda dell'appartamento di Bertone, ha destato tanto scalpore», ha detto la presidente del Bambin Gesù, «il mio compito è stato quello di capire meglio che cosa è successo e di trovare anche delle soluzioni».
Le responsabilità, ha assicurato Enoc, «saranno appurate però io vorrei che il clima di questo ospedale guardasse al futuroe si riconciliasse col passato». Responsabilità che «sono certamente di persone che hanno gestito la struttura». Per ora, ha tagliato corto, «è tutto in mano all'amministrazione e alla giustizia vaticana».

La versione di Bertone e quella di Profiti

Da sinistra Pietro Parolin, segretario di Stato del Vaticano, con il suo predecessore Tarcisio Bertone.

Dopo le rivelazioni del libro Avarizia di Emiliano Fittipaldi (per il quale il giornalista è a processo in Vaticano con il collega Gianluigi Nuzzi autore di Via Crucis), Bertone aveva rigettato ogni accusa.
«Escludo in modo assoluto», aveva dichiarato al settimanale cattolico di Genova, Il Cittadino, «di aver mai dato indicazioni o autorizzato la Fondazione Bambino Gesù ad alcun pagamento. Ho pagato con i miei risparmi per un appartamento non mio che resterà rinnovato a disposizione del Vaticano. Come risulta da documentazione ho versato dal mio conto al Governorato circa 300 mila euro. Ho saputo poi di un contributo dato dalla Fondazione Bambino Gesù al medesimo scopo».
FURONO SPESI I SOLDI DELL'OSPEDALE. Versione che era stata però messa in dubbio proprio da un uomo di Bertone, l'ex presidente della Fondazione Bambin Gesù Giuseppe Profiti che a Mix24 di Giovanni Minoli il 9 novembre ammise di aver pagato effettivamente con i denari della fondazione l'intervento. Senza, però, ricevere nessun ordine.
«L’investimento era proprio una delle azioni del piano di marketing che vedeva come obiettivo questo investimento finalizzato alla raccolta fondi delle grandi aziende nazionali e delle grandi multinazionali estere», spiegò.
La ristrutturazione, poi, era necessaria perché nell'attico «avremmo realizzato le maggiori iniziative della Fondazione, quelle con il più elevato ritorno economico».
ATTICO DA PUBBLICHE RELAZIONI. L'appartamento dunque era soistanzialmente adibito alle pubbliche relazioni, disse l'ex dirigente, «una delle azioni che erano previste nel piano strategico proprio dalla Fondazione».
Un marketing strategico che aveva dato i suoi frutti. «Nel 2013», aggiunse Profiti, «gli eventi per la Fondazione che hanno visto la partecipazione del Segretario di Stato hanno determinato, nell’anno successivo, un incremento della raccolta fondi di oltre il 70%. Siamo passati da una raccolta di poco più di 3 milioni a oltre 5 milioni all’anno».


Tweet riguardo bertone

Correlati

Potresti esserti perso