Meloni Marò 151223113631
L'IDEA 23 Dicembre Dic 2015 1132 23 dicembre 2015

Meloni e la tradizione del presepe alternativo con i marò

Fratelli d'Italia mette i due fucilieri ed è satira: «Attenzione ai pescatori!»

  • ...

Su Facebook scoppia la satira sulla scelta di mettere i due marò nel presepe: attenzione ai pescatori!

Un presepe «per difendere le tradizioni», salvo poi fare un'eccezione proprio a quelle tradizioni per mettere vicino a Maria, Giuseppe e Gesù Bambino, le statuette dei due marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. I due fucilieri della Marina Militare - accusati di aver ucciso due pescatori in India -, che con la Natività hanno ben poco a che fare. Questa è però la scelta fatta da Giorgia Meloni per il 'presepe partecipato' di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale.
Olre a quello vivente in chiave 'romana' con tanto di centurioni ad accompagnare la sacra rappresentazione, Fratelli d'Italia hanno infatti chiesto aiuto ai romani per comporre un grande presepe portando ciascuno una statuetta. «Perché proprio nel tempo della lotta al fondamentalismo noi dobbiamo sapere cosa stiamo difendendo, la nostra identità», ha detto Meloni illustrando i due presepi allestiti in Piazza Paganica, tra musiche natalizie, panettone e vin brulé.
I MARÒ PER 'DIFENDERE' LA TRADIZIONE. Ma a guardare le statuette dei marò portate da Meloni, più che la difesa della religione, Fratelli d'Italia sembrano interessati alla difesa della Nazione: «Abbiamo voluto un simbolo particolare e io ho portato la statuina di Girone, una persona che manca oggi in Italia. E mi dispiace che ieri il Presidente della Repubblica, pur ricordando le forze armate, non abbia inteso spendere una parola per i nostri marò, formalmente ancora detenuti entrambi in una vicenda che è fuori da ogni possibilità di dignità per una nazione», ha attaccato Meloni parlando con i cronisti.

Su Facebook si scatena la satira sui marò che sparano ai pescatori del presepe

Ad attaccare però su Facebook la scelta di mettere i due marò vicino alla Natività sono stati gli utenti che sulla pagina di Meloni hanno scritto commenti di ogni tipo.
Tra quelli più sarcastici c'è quello di Emiliano Vincenti: «Ciao Giorgia. Ma come avete fatto con i pescatori? Ricordo di averli sempre messi quando da piccolo facevo il presepe, ma essendoci anche I nostri Marò forse non è il caso. Più che altro, se li vedono e iniziano a sparare potrebbe andarci di mezzo qualche anziano, o peggio un bambino. Io eviterei...».
Dello stesso tenore è il commento di Fabio Guga Guggeri: «Ricorda che Gesù moltiplicava i pesci, quindi si creava un surplus di pescatori. La mossa della Meloni è quindi assolutamente azzeccata per ribilanciare l'economia di Israele».
Più ironico Roberto Seravalle, che scrive: «I pescatori del lago di Tiberiade si sono nascosti per sicurezza»; o Carlo Trombetta: «Io ho dovuto togliere i due marò dal presepe. Continuavano a sparare ai pescatori del laghetto».
Infine Domenica Costanza commenta: «Come tradizione vuole: Gesù, la Madonna, San Giuseppe e i due marò. Dal vangelo secondo Matteo Salvini!». Perché forse in tempi di allerta terrorismo, scortare il presepe con due fucilieri è tradizione.

Correlati

Potresti esserti perso