Colonia 160108170716
GERMANIA 8 Gennaio Gen 2016 1705 08 gennaio 2016

Colonia, il capo della polizia in pensione dopo le polemiche

Tra gli oltre 30 sospetti, fermati per le violenze di Capodanno, ci sono 18 rifugiati. Nessuno di loro per aggressione sessuale.

  • ...

Agenti di polizia al Duomo di Colonia.

Sono salite a 170 le denunce per le violenza della notte di San Silvestro a Colonia, di cui 120 di natura sessuale.
Il capo della polizia della città tedesca è stato mandato in pensionamento anticipato dopo essere finito nel mirino delle critiche per la gestione della sicurezza. Le forze dell'ordine hanno fermato venerdì 8 gennaio 31 sospetti. Tra questi ci sono anche 18 profughi.
Le politiche per l'accoglienza portate avanti dalla cancelliera Angela Merkel rischiano così di subire un duro colpo. La notizia è stata data dal portavoce del ministero dell'Interno tedesco, Tobias Plate, che in conferenza stampa ha precisato che la maggior parte degli atti criminali documentati dalla polizia federale riguarda il furto e lesioni personali. Tre riguardavano invece aggressioni sessuali.
MERKEL: «ACCERTARE LA VERITÀ». Angela Merkel vuole «che la piena verità sia messa sul tavolo», senza «sconti né edulcorazioni». Altrimenti si avrebbe un «danno» allo stato di diritto e alla grande maggioranza dei profughi, «che non ha alcuna colpa e cerca protezione». I 31 sospetti sono stati interrogati: nove sono di origine algerina, otto provenivano dal Marocco, cinque dall'Iran e quattro dalla Siria. Tra loro anche due cittadini tedeschi, un iracheno, un serbo e un cittadino degli Stati Uniti. Sono sospettati per lo più di furti e lesioni corporali.
NESSUN PROFUGO IDENTIFICATO È LEGATO ALLE MOLESTIE. Finora nessuno dei 18 profughi identificati è collegato a casi di molestie sessuali. Ci sono anche tre denunce per delitti sessuali rispetto alle quali non vi sono per ora dei sospettati, dice il ministero dell'Interno. La polizia ha fatto sapere di aver arrestato e poi rilasciato un ragazzino di 16 anni e un giovane di 23 anni di origine nordafricana. Secondo il giornale Bild, diversi uomini di origine straniera sono stati fermati ieri sera dalla polizia locale.
Secondo quanto riportato dal Koelner Stadt Anzeiger, gli inquirenti avevano sequestrato dei cellulari con le immagini relative ad aggressioni a donne e un foglietto di appunti con frasi in arabo e tedesco con espliciti riferimenti sessuali. La Bild on line ha pubblicato il biglietto giallo con appunti presi a mano. Tra le frasi segnate, «voglio scopare», «ti voglio baciare», «sto scherzando con lei», «io la uccido».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso