Smog Napoli 160201224738
AMBIENTE 1 Febbraio Feb 2016 2245 01 febbraio 2016

Smog, traffico limitato a Napoli e Milano

Comuni costretti a limitare la circolazione. Nel capoluogo campano divieti fino al 6 febbraio. Misure d'emergenza anche in Lombardia.

  • ...

Le strade di Napoli nel primo giorno di blocco della circolazione: dal 1 al 6 febbraio è prevista la limitazione della circolazione dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30.

Da Milano a Napoli, i Comuni corrono ai ripari per far fronte alla persistenza dello smog con misure d'emergenza. Dal blocco o alla limitazione del traffico, dall'abbassamento della temperatura dei termosifoni al divieto di usare la legna nel riscaldamento domestico. Ma a rendere l'aria più respirabile saranno provvedimenti di medio e lungo periodo, quindi strutturali, che fanno leva soprattutto su mobilità sostenibile e riqualificazione energetica.
Se ne parlerà martedì 2 febbraio al ministero dell'Ambiente, in una riunione presieduta dal ministro Galletti con Regioni, Comuni, Anci, Conferenza delle Regioni e Protezione civile.
I PROVVEDIMENTI IN LOMBARDIA. Il problema è sempre lo stesso: in assenza di piogge, le polveri sottili si accumulano nell'aria. Lunedì 1 febbraio, a Milano e in altri 21 Comuni dell'hinterland, sono scattate le misure previste dal protocollo della Città Metropolitana in caso di superamento per dieci giorni consecutivi della soglia media giornaliera di 50 microgrammi per metro cubo di Pm10. Nel capoluogo lombardo le limitazioni riguardano la circolazione della auto Euro 3 diesel senza filtri antiparticolato. È inoltre prevista la diminuzione di un grado dei riscaldamenti e la riduzione di due ore della durata di accensione degli impianti.
Le centraline dell'Arpa, domenica 31 gennaio, hanno registrato in quasi tutta la Lombardia concentrazioni di polveri sottili oltre i limiti. A Pavia sono state programmate due domeniche a piedi, il 7 e il 28 febbraio.
BLOCCO DEL TRAFFICO A NAPOLI. A Napoli è partita invece una sei giorni di blocco della circolazione. Dal 1 e fino al 6 febbraio un'ordinanza del sindaco Luigi de Magistris ha imposto la limitazione della circolazione dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30. Stop alle auto fino alla categoria Euro 3, a meno che non abbiano tre persone a bordo
INQUINATE ANCHE ROMA E VENEZIA. Anche a Roma, domenica 31 gennaio, le auto sono rimaste ferme nei parcheggi, ma è rientrata l'ipotesi di targhe alterne. L'inquinamento non ha risparmiato neppure il Veneto e il Friuli. A partire da martedì 2 febbraio scattano le limitazioni per i veicoli più inquinanti e la riduzione del riscaldamento a Venezia, Pordenone, Cordenons e Porcia. Mercoledì 3 febbraio, invece, stop ai mezzi più inquinanti a Gorizia.

Correlati

Potresti esserti perso