ESTERI 18 Febbraio Feb 2016 0945 18 febbraio 2016

Esplosioni in Turchia, è strage di militari

Il giorno dopo Ankara nuovo attacco a Diyarbakir: uccisi sette soldati turchi. Il premier Davutoglu accusa i curdi. Foto.

  • ...

Escalation di violenze in Turchia.
A nemmeno 24 ore dall'esplosione che ha causato 28 morti e 61 feriti ad Ankara, un altro convoglio militare è rimasto vittima di un attacco nella strada che collega Diyarbakir e Bingol, nel Sud-est a maggioranza curda, dove da mesi sono in corso scontri tra esercito e Pkk (guarda la gallery).
Già sette le vittime tra i soldati turchi.
SOSPETTI SUL PKK. A far saltare in aria il mezzo è stata una mina fatta detonare a distanza da sospetti membri del Pkk.
Attacchi del genere contro i soldati sono stati compiuti diverse volte negli ultimi mesi nel Sud-est della Turchia, dopo che la scorsa estate è riesploso il conflitto tra Ankara e i combattenti curdi.
IDENTIFICATO UN ATTENTATORE. Intanto, la polizia turca ha identificato l'autore dell'attentato suicida compiuto ad Ankara e costato la vita a 28 persone: si tratta di in un cittadino siriano entrato di recente in Turchia come profugo e ritenuto vicino alle milizie curde attive in Siria.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso