Classiche Nord Rischio 160322154938
PAURA 22 Marzo Mar 2016 1146 22 marzo 2016

Bruxelles, il terrorismo ferma anche lo sport

Gli attentati in Belgio mettono a repentaglio le classiche del Nord. E la Nazionale si ferma per paura.

  • ...

Classiche del Nord a rischio dopo gli attentati di Bruxelles.

I gravissimi attentati di Bruxelles, col Belgio praticamente 'blindato' dopo gli attacchi kamikaze all'aeroporto di Bruxelles, potrebbero avere ripercussioni anche sul ciclismo.
Con le 'classiche del Nord' il mondo delle due ruote vivrà nelle prossime settimane la sua più intensa stagione delle corse in linea, a cominciare dalla Gand-Wevelgem in programma a Pasqua, ed è indubbio che il terrore scatenato provocherà inevitabili conseguenze sul piano organizzativo.
ATTRAVERSO LE FIANDRE COMFERMATA. A cominciare dall' Attraverso le Fiandre, una piccola corsa in linea di preparazione alle grandi classiche, in programma il 23 marzo.
La corsa, su un percorso di 200 chilometri intorno a Waregem, nella provincia fiamminga delle Fiandre Occidentali, resta per il momento confermata, nonostante le prime indicazioni in senso contrario emerse subito dopo gli attentati.
Sul sito della corsa gli organizzatori della 'Dwars door Vlaanderen' hanno espresso le condoglianze alle vittime degli attentati terroristici, ma hanno fatto sapere che «la gara di domani non è attualmente a rischio. Maggiori informazioni seguiranno a tempo debito».
IN DUBBIO LA GAND WEVELGEM. Il problema semmai riguarda l'arrivo dei team, corridori e dirigenti, considerato lo stato di assedio in cui versa in queste ore il Belgio, con l'aeroporto di Bruxelles chiuso.
In dubbio a questo punto anche la Gand-Wevelgen, in calendario per il giorno di Pasqua e il Giro delle Fiandre, la prima delle grandi classiche del Nord in programma il 3 aprile, mentre la Freccia Vallone e la Liegi-Bastogne-Liegi cono in agenda più in là (rispettivamente il 20 e 24 aprile).
LA NAZIONALE SI FERMA. Di fronte all'emergenza in cui versa la Capitale, la Nazionale di calcio belga ha annullato l'allenamento in vista della sfida amichevole con il Portogallo, in programma martedì 29 marzo allo stadio Re Baldovino di Bruxelles. «Siamo tutti uniti e il nostro pensiero va alle vittime. Il calcio oggi è irrilevante. Niente allenamento della nazionale», recita un tweet della federcalcio. La partita, un test per l'imminente Europeo di Francia 2016, è a rischio annullamento, così come successe, dopo gli attentati di Parigi dello scorso novembre, per l'amichevole Belgio-Spagna. Nelle prossime ore sarà presa una decisione definitiva.

Correlati

Potresti esserti perso