Storica Sede Giubbonari 160407151336
CRONACA 7 Aprile Apr 2016 1200 07 aprile 2016

Pd, il Tar dà l'ok allo sgombero di via dei Giubbonari

Tronca procede con la chiusura della storica sezione Pd: non ha la concessione.

  • ...

La storica sede del Pd di via dei Giubbonari.

Una sede storica. Ma abusiva.
Per questo il Tar del Lazio ha confermato lo sgombero, disposto dal Comune di Roma per morosità, della sezione del Pd di via dei Giubbonari, una delle più importanti della capitale.
Lo hanno deciso i giudici amministrativi della II sezione che hanno respinto la richiesta con la quale la federazione capitolina del Partito democratico sollecitava la sospensione dell'efficacia della determinazione del Campidoglio disposta per morosità e assenza di concessione.
I CONTROLLI SU AFFITTOPOLI. Il 15 dicembre scorso era stata disposta la riacquisizione dell'immobile nell'ambito dei controlli sulla cosiddetta affittopoli.
Il Tar ha considerato che «non sussistono i presupposti per accogliere la domanda cautelare», si legge nell'ordinanza, «in quanto il provvedimento impugnato si configura come un atto dovuto, conseguente al fatto che, nonostante la pluriennale occupazione dell'immobile, la parte ricorrente non risulta, allo stato, titolare di alcun atto di concessione».
La Federazione romana del Pd è stata anche condannata a pagare le spese di giudizio.
MOROSITÀ PER 170 MILA EURO. La sede del Pd a due passi da Campo de' Fiori si trova in uno stabile di proprietà del Comune con un canone veramente ridicolo: quasi 15 mila euro l'anno. Che però i compagni avevano ulteriormente ridotto in piena autonomia a 102 euro al mese.
Ma non è finita. Perché il problema vero sono gli arretrati visto che, secondo quanto ha scoperto il Corriere, il Pd deve al Campidoglio qualcosa come 170 mila euro.
A questo punto, l'amministrazione nonostante le promesse di saldare i debiti fatte dal commissario dem Matteo Ofini, ha inviato la lettera di sfratto esecutivo.
E ora il Tar ha dato l'ok per lo sgombero.

Correlati

Potresti esserti perso