Ospedale Civile Piombino 160331090711
CRONACA NERA 20 Aprile Apr 2016 1731 20 aprile 2016

Infermiera Piombino, il riesame annulla l'arresto

La donna, accusata dell'omicidio di 13 pazienti, ha lasciato la casa circondariale don Bosco di Pisa mercoledì 20 aprile. 

  • ...

L'ospedale civile di Piombino.

È stata annullata l'ordinanza d'arresto a carico dell'infermiera di Piombino Fausta Bonino, 56 anni, in carcere da giovedì 31 marzo. La donna, per decisione del tribunale del riesame di Firenze, ha lasciato quindi l'istituto don Bosco di Pisa mercoledì 20 aprile.
NON NOTI I MOTIVI DELLA DECISIONE. È stata direttamente lei a chiamare il marito, Renato Di Biagio, dicendogli «vieni a prendermi», come ha riferito l'avvocato della donna, Cesarina Barghini, che spiega di non conoscere, «ancora i termini della decisione del tribunale del riesame che a noi non ha notificato niente». La donna è uscita dal carcere raggiungendo il figlio che l'aspettava a bordo di una Fiat Panda blu senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti e cameraman.
ACCUSATA DI 13 OMICIDI. La donna era stata arrestata con l'accusa di aver provocato la morte di 13 pazienti del reparto di rianimazione dell'ospedale con eparina, un farmaco anticoagulante. Tra questi non ci sarebbero stati malati terminali.
MANCANO ELEMENTI CERTI. La donna si è sempre proclamata innocente. Il legale della donna ha puntato la sua strategia difensiva sul fatto che mancano all'indagine elementi certi per attribuire all'infermiera la responsabilità delle morti in corsia.

Correlati

Potresti esserti perso