Ohio 160422214510
TRAGEDIA 22 Aprile Apr 2016 2145 22 aprile 2016

Strage in Ohio, le vittime tutte della stessa famiglia

Almeno otto morti, tra cui due bambini, in quattro differenti case. Il killer ancora in fuga.

  • ...

La strada dove è avvenuto il massacro.

Un'esecuzione che ha lasciato almeno otto corpi senza vita in quattro abitazioni ubicate lungo la stessa strada nel profondo Ohio rurale. Le vittime, con ogni probabilità, sono tutte della stessa famiglia.
Stando ad alcune fonti di stampa, tra queste ci sarebbero anche due neonati - di sei mesi e di cinque giorni - mentre altri parlano di bambini piccolissimi feriti e trasportati d'urgenza in ospedale, oltre che di adolescenti tra le vittime e di adulti. Di certo ancora non è chiaro cosa abbia scatenato la follia omicida in quella che il governatore dell'Ohio e candidato per la nomination repubblicana John Kasich ha definito una «tragedia oltre ogni comprensione».
MASSICCIO DISPIEGAMENTO DI FORZE. È accaduto nel Pike County, circa 80 miglia a est di Cincinnati. Ricevuto l'allarme, è stato subito massiccio il dispiegamento di forze dell'ordine nell'intera area, con le operazioni che sono state seguite in tempo reale dalle tv locali che hanno trasmesso anche immagini aeree dalle quali è emersa la particolare attenzione dedicata dagli agenti ad un fienile adiacente all'abitazione dove sarebbe originato l'atto criminale. Ma in serata scarseggiano ancora i dettagli e l'unico a parlare è il procuratore generale dell'Ohio, Mike DeWine, sottolineando che è ancora sconosciuto il movente per una tale carneficina.
IL KILLER NON SAREBBE TRA LE VITTIME. Restano ancora parziali anche le indicazioni sulla cacca all'uomo: da una parte si sottolinea che tra le otto vittime non vi sarebbero segni di un possibile suicidio, come a smentire le voci già circolate che l'autore della sparatoria possa essersi tolto la vita. Si nota però che non vi è una situazione da «sparatore attivo», ovvero in circolazione, sebbene nessun arresto sia stato effettuato, stando alle comunicazioni ufficiali: «Le indagini sono in una fase iniziale - si legge in un comunicato diramato dall'ufficio del procuratore generale - si sta ancora lavorando per determinare un movente, per identificare i corpi e determinare se lo sparatore sia tra questi o sia ancora alla macchia».
SCUOLE ISOLATE. L'allerta da subito era stata tale che in via precauzionale erano state isolate anche due scuole nei paraggi: una scuola elementare e una scuola superiore, dove per qualche ora alunni e docenti non hanno potuto né lasciare l'edificio né entrarvi, mentre le attività all'interno non sono state interrotte. Intanto anche l'Fbi si è mobilitata, con l'ufficio di Cincinnati dell'agenzia federale che sta «monitorando con attenzione» gli sviluppi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso