Minori 160512182758
VIOLENZE 12 Maggio Mag 2016 1828 12 maggio 2016

Abusi sui minori, i segnali d'allarme da tenere d'occhio

Cambiamenti improvvisi, disturbi del sonno, iperattività, nuove fobie, calo improvviso nel rendimento scolastico: Telefono azzurro ha stilato un vademecum per riconoscere i comportamenti che potrebbero indicare una violenza subita.

  • ...

Ogni anno in Italia sono circa 70-80 mila i minori vittime di violenze e abusi.

Ogni anno in Italia sono circa 70-80 mila i minori vittime di violenze e abusi, ma solo pochi casi vengono alla luce.
Il 12 maggio, due maestre, di 53 e 49 anni, di una scuola materna pubblica di Bari-Santo Spirito sono state poste agli arresti domiciliari per maltrattamenti ai danni di alunni di due anni e mezzo e i tre anni e mezzo. I bambini sarebbero stati schiaffeggiati, strattonati e presi a calci.
«LASCIATA ESANIME IN MEZZO ALLA CLASSE». Una delle due maestre arrestate per maltrattamento di suoi alunni a Bari ha spinto, secondo il gip, «così forte una bimba da farla sbattere di peso contro un banchetto, per poi rimbalzare all'indietro, perdere l'equilibrio e cadere in avanti, a pancia in giù, finendo rovinosamente con tutto il corpo e la faccia sul pavimento, rimanendo esanime per alcuni minuti, senza emettere gemiti o suoni di alcun tipo».
Notizie di cronaca di questo tipo sono sempre più frequenti, e spesso la cosa più difficile per i genitori è individuare segnali nei figli che indichino violenze di tipo fisico, psicologico o sessuale.
CAMBIAMENTI IMPROVVISI. I cambiamenti improvvisi in un bambino, a volte impercettibili, possono indicare la presenza di un problema.
Il piccolo si mostra insolitamente triste e solitario, all'improvviso inizia a soffrire di disturbi del sonno o lamenta continuamente dolori fisici. Questi alcuni dei campanelli d'allarme che secondo un vademecum stilato da Telefono Azzurro potrebbero indicare che il piccolo è vittima di abusi o violenze.
Anche se non è possibile determinare l'esistenza di una vera e propria 'sindrome del bambino abusato' a causa della variabilità delle reazioni di ciascun individuo, cambiamenti improvvisi, a volte impercettibili, possono indicare la presenza di un problema.
COMPORTAMENTI IPERATTIVI. Tra questi, un comportamento che si fa improvvisamente iperattivo, violento o addirittura autolesionistico. Tra gli altri possibili segnali, il timore verso gli adulti (tutti o uno in particolare), atteggiamenti regressivi in generale (come il riacutizzarsi di paure precedentemente superate), sviluppare nuove fobie, avere scarsa autostima, avere un calo improvviso di rendimento scolastico o mostrare comportamenti o interessi sessuali o seduttivi inappropriati all'età.
IN POCHI CHIEDONO AIUTO. Pochissime le piccole vittime che riescono a chiedere aiuto: uno su cinque fra coloro che subiscono abusi sessuali, uno su tre fra chi è oggetto di violenze. E proprio la paura è il maggior freno dei piccoli: un ragazzino su tre teme che il suo diritto a essere protetto da violenze e abusi non sia sufficientemente difeso, spiega una ricerca realizzata da Telefono azzurro e Doxa kids. Dalla ricerca emerge anche come il 27% dei bambini ritenga che il diritto alla crescita sana e alle cure migliori non sia rispettato a sufficienza. Il 57% poi ritiene che la crisi economica abbia influito in modo negativo, impoverendo la qualità del benessere del nucleo familiare.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso