Vacanze Piscina 150902201053
TURISMO 18 Maggio Mag 2016 1620 18 maggio 2016

Estate 2016, il 35% degli italiani non andrà in vacanza

Ma secondo Ipsos la spesa preventivata da chi partirà è di 2.045 euro pro capite, in crescita rispetto ai 1.708 dello scorso anno.

  • ...

Una turista in vacanza.

Nell'estate 2016 non saranno molti gli italiani partiranno in vacanza ma quelli che lo faranno avranno il portafoglio più pieno. È quanto emerge dall'analisi realizzata da Ipsos per Europ Assistance. Gli italiani che dichiarano di avere precisi programmi per l'estate sono poco più del 52% contro il 60% del 2015. La spesa prevista si attesta sui 2.045 euro pro capite, sotto la media europea di 2.247 ma in crescita rispetto ai 1.708 dello scorso anno.
IL 35% DEGLI ITALIANI RINUNCIA ALLE VACANZE. Gli italiani sono primi nella classifica di chi pensa di rinunciare alle vacanze con una percentuale del 35% contro una media europea del 18%. Ben il 74% (+12 punti sul 2015) poi dichiara che per le vacanze resterà nella penisola.
IL TIMORE ATTENTATI CONDIZIONA GLI SPAGNOLI. Dall'indagine Ipsos emerge che il nostro Paese rimane la meta più apprezzata dai turisti tedeschi e austriaci: il 27% ha dichiarato di volervi passare le vacanze.
Il timore che possano verificarsi attentati pesa maggiormente sulle scelte di spagnoli (47%), tedeschi (43%) e austriaci (43%). In Francia e in Italia le percentuali sono inferiori (37%), mentre è il Belgio a registrare quella più bassa (23%).
EVITATO IL MAGHREB. In considerazione di questo rischio alcune zone del mondo saranno evitate, in particolare il Nord Africa (29%) e la Turchia (24%). Il 47% dei francesi e il 21% degli spagnoli e degli italiani che teme attentati eviterà principalmente l'Egitto e i Paesi del Maghreb (47%).
Riguardo al virus Zika, in Europa a esserne preoccupati sono soprattutto gli spagnoli (34%).

Correlati

Potresti esserti perso