Toffolook 160518114311
PERSONAGGI 18 Maggio Mag 2016 1101 18 maggio 2016

Lino Toffolo è morto

L'attore e cabarettista veneto è morto a 81 anni. Secondo il Gazzettino è stato stroncato da un infarto. 

  • ...

È morto a 81 anni l'attore, cantautore e cabarettista veneto Lino Toffolo. Secondo quanto riportato dal Gazzettino era stato ricoverato all'ospedale di Venezia per fratture al braccio e alle costole in seguito a una caduta. Tornato a casa a Murano, dopo cena è stato colpito da infarto.
SU FACEBOOK UN MESSAGGIO PER I GIOVANI. In un post del 9 maggio su Facebook Toffolo aveva criticato la pericolosa moda dei giovani di farsi le foto sui binari. «Ragazzi e ragazzini, scusatemi! Non è solo perché sono invidioso della vostra età! Ma sdraiarsi sui binari per farsi un selfie un attimo prima che passi il treno non è 'coraggio', ma 'mona pura', da 24 carati! Vi auguro che il vostro angelo custode non si stufi e sia sempre pronto a salvarvi! (L'ho fatto anch'io andare a letto stanco morto!) Ma neanche si può contare su di Lui all'infinito! Scusatemi ancora, e ricordatevi anche dei vostri genitori!».

  • Toffolo canta 'Pasta e fagioli'.

Dai primi passi a Milano nel 1963 alle esperienze teatrali

Nato a Murano nel 1934, Lino Toffolo mosse i suoi primi passi a Milano al teatro Derby nel 1963 accanto a personaggi come Enzo Jannacci, Cochi e Renato e Bruno Lauzi. Tra i personaggi interpretati all'epoca quello dell'ubriaco veneziano.
PARTECIPÒ A 'BRANCALEONE'. Debuttò al cinema nel 1968 nel film 'Chimera', un musicarello con protagonisti Gianni Morandi e Laura Efrikian. Fu poi la volta di 'Brancaleone alle crociate' di Mario Monicelli nel 1970 e, nello stesso anno, di 'Quando le donne avevano la coda', di Pasquale Festa Campanile. Sempre con Campanile lavorò a 'Il merlo maschio' nel 1971. Tra i suoi altri film celebri 'Sturmtruppen' del 1976 e 'Yuppi du' del 1975). La sua ultima interpretazione è nel film 'Scherzi da prete' diretto nel 1978 da Pier Francesco Pingitore, dove Toffolo interpreta il personaggio di Monsignor Cassola, vescovo da cui dipende la parrocchia del sacerdote don Tarquinio, interpretato da Pippo Franco.
A 'CANZONISSIMA' NEL 1971. In tivù è famosa la sua partecipazione a Canzonissima del 1971 con Alighiero Noschese. Nel 1987 Toffolo prese il posto di Claudio Lippi nel gioco a quiz di Canale 5 'Tuttinfamiglia'. Partecipò alle due serie di 'Dio vede e provvede' (1997 e 1998) con Angela Finocchiaro e nelle fiction con Lino Banfi 'Scusate il disturbo' (2009) e 'Tutti i padri di Maria' (2010). Nel 2007 partecipa al programma 'Stiamo lavorando per noi' condotto da Cochi e Renato. Nel 2013 partecipa alla fiction con Gigi Proietti 'L’ultimo papa re'.
CANTÒ 'JOHNNY IL BASSOTTO'. Interpretò varie sigle di programmi televisivi, tra le quali 'Johnny Bassotto', scritta da Bruno Lauzi e Pippo Caruso, poi modificata per essere usata per la pubblicità della marmellata Santa Rosa. Celebre anche il brano 'Pasta e fagioli' del 1984, scritta da Toffolo stesso, che prende in giro, attraverso stereotipi, i tedeschi in vacanza.

  • Johnny il Bassotto.


A TEATRO FINO AL 2003. A teatro ricoprì il ruolo da protagonista in 'Sior Toni Bellagrazia' (1965) e nel prologo de 'La moscheta' (1998) di Ruzante con la regia di De Bosio. in seguito fu carceriere ne 'Il pipistrello' di Strauss (1997) e voce recitante in 'Pierino e il lupo' di Prokovief e nell’'Histoire du soldat' di Stravinskij. Nel 2003 a La Fenice fu la voce recitante in Peer Gynt.

Correlati

Potresti esserti perso