Fanning 160518180731
DIRITTI 18 Maggio Mag 2016 1900 18 maggio 2016

Usa, un uomo gay a capo dell'esercito

Confermata dal Senato la nomina di Eric Fanning ai vertici della più importante sezione delle forze armate statunitensi.

 

  • ...

Svolta storica per le forze armate Usa: il capo dell'Esercito è per la prima volta un uomo apertamente gay. Il Senato ha infatti confermato la nomina di Eric Fanning a Secreteray of Army, ovvero al vertice della più importante sezione delle forze armate statunitensi, decisa dall'amministrazione Obama. La sua candidatura era rimasta in stallo a Capitol Hill a causa di una polemica su Guantanamo. Quarantasette anni, Fanning è un civile, come previsto dal regolamento del Pentagono.
CONFERMATO PER CONSENSO. La conferma è avvenuta per consenso dopo che il senatore repubblicano del Kansas Pat Roberts ha ottenuto da Obama assicurazioni che nessun prigioniero di Guantanamo sarebbe stato trasferito a Fort Leavenworth, un carcere militare del suo Stato.
25 ANNI DI ESPERIENZA NELLE FORZE ARMATE. Nato e cresciuto in Michigan, ex giornalista alla Cbs, Fanning è considerato un esperto che da oltre 25 anni si occupa dei problemi della Difesa. È stato vice segretario dell'Aeronautica, vice sottosegretario della Marina e all'Esercito si è occupato di gestione del personale. Ha rivestito il ruolo di capo di gabinetto del ministro della Difesa Ashton Carter. Nel nuovo ruolo affiancherà il generale Mark Milley, capo militare dell'esercito in un momento in cui gli effettivi dovrebbero ridursi entro il 2018 a 450mila.
«Sono onorato della conferma e felice di tornare a guidare il team dell'esercito», ha dichiarato il nuovo segretario in un comunicato.
L'ASSOCIAZIONE LGBT: «MOMENTO STORICO». Il via libera alla nomina di Fanning è stato salutato con entusiasmo dalle organizzazioni gay: «È un momento storico, la dimostrazione che si sta continuando a fare progressi sul cammino dell'eguaglianza e della giustizia nelle nostre forze armate», ha commentato Chad Griffin, presidente dell'associazione Lgbt Human Rights Campaign .

Correlati

Potresti esserti perso