Carlo Benedetti 140611163928
GIUSTIZIA 13 Giugno Giu 2016 1444 13 giugno 2016

Processo Olivetti, chiesti 6 anni 8 mesi per De Benedetti

Richiesti 3 anni e 6 mesi per Corrado Passera, 6 anni e 4 mesi per Franco De Benedetti e l'assoluzione per Roberto Colannino.

  • ...

Carlo De Benedetti, presidente del Gruppo Espresso.

Dopo sei ore di requisitoria al processo per morti da esposizione ad amianto all'Olivetti sono arrivate le dure richieste di condanna. L'accusa ha chiesto la condanna a 6 anni e 8 mesi per Carlo De Benedetti, per omicidio colposo e lesioni; 3 anni e 6 mesi per Corrado Passera, 6 anni e 4 mesi per Franco De Benedetti e l'assoluzione per Roberto Colannino, che era accusato di un solo caso di lesioni.
I PM DENUNCIANO RITARDI NELL'INTERVENTO. L'accusa, rappresentata dai pm Laura Longo e Francesca Traverso, ha concentrato la requisitoria sul talco contaminato da tremolite d'amianto che è stato «sostituito con grave ritardo, soltanto 5 anni dopo». Traverso ha, invece, ripercorso le tappe relative alle strutture contaminate, dalle mense Ico, bonificate soltanto nel 2001 e il capannone di San Bernardo, considerato uno dei siti più inquinati d'Italia. Per i due pm la responsabilità dei ritardi è della Olivetti e «i controlli e le monitorazioni arrivarono soltanto da input esterni e dai lavoratori».
LE ALTRE RICHIESTE. Le altre richieste dell'accusa sono di 3 anni e 4 mesi per Camillo Olivetti; 3 anni e 8 mesi per Luigi Gandi, 4 anni per Manlio Marini;2 anni e 8 mesi per Paolo Srmirne e per Pierangelo Tarizzo 2 anni e 6 mesi per Giuseppe Calogero, 2 anni e 2 mesi per Renzo Alzati, 2 anni per Luigi Pistelli, Silvio Preve e Roberto Frattini, 1 anno per Filippo De Monte, 8 mesi per Anacleto Parziale.
STRALCIATA LA POSIZIONE DI RAVERA. Il processo, in corso a Ivrea, si è aperto questa mattina con la richiesta di stralcio della posizione dell'imputata Maria Luisa Ravera (direttrice servizio ecologia e ambiente in Olivetti) per gravi motivi di salute. L'avvocato Luca Fiore, che assiste la donna, ha depositato la consulenza medica della sua assistita, che dal 25 aprile si trova ricovera in una struttura privata.

Correlati

Potresti esserti perso