Bimbo Alligatore 160616100123
TRAGEDIA 16 Giugno Giu 2016 0958 16 giugno 2016

Bimbo attaccato da alligatore, corpo ritrovato intatto

Dopo 16 ore di ricerche nella Seven Seas Lagoon di Orlando, Florida. Disney World chiude tutte le spiagge lacustri dei suoi resort.

  • ...

Lane Graves, il bimbo di due anni attaccato e ucciso da un alligatore in Florida.

È stato ritrovato, dopo 16 ore di ricerche, il corpo del piccolo Lane, il bimbo di due anni trascinato da un alligatore nella Seven Seas Lagoon di Orlando, Florida, nei pressi di un resort della Disney World. Il cadavere era «completamente intatto», ha spiegato il capo della polizia della contea di Orange, Jerry Demings. «L'autopsia dovrà confermarlo, ma credo che non ci sia alcun dubbio che sia stato affogato dall'alligatore».
IL CADAVERE UN METRO SOTT'ACQUA. Il corpo è stato ritrovato poco lontano dal luogo dell'attacco, neanche un metro sott'acqua. Durante le ricerche sono stati uccisi quattro caimani, ma non è stato ancora individuato l'animale responsabile dell'aggressione, che dovrebbe essere lungo tra uno e due metri.
Tutto è accaduto in pochi secondi. Un testimone, Bill Wilson, ha osservato la scena dal balcone, dopo essersi affacciato perché sentiva le urla disperate della madre del bambino. «Pensavo che qualcuno stesse litigando», ha raccontato Wilson, «ho guardato giù e ho visto uno dei bagnini. La madre era lì, come impazzita, correva su e giù cercando intorno». Dopo la tragedia Walt Disney World, proprietaria del resort, ha chiuso al pubblico tutte le spiagge lacustri dei suoi complessi alberghieri a Orlando.
DISNEY WORLD NELLA BUFERA. Ma la morte del piccolo Lane rischia di avere conseguenze gravissime per l'azienda dei parchi di divertimento più famosi del mondo. «Siamo distrutti da questo tragico incidente», ha detto il presidente di Walt Disney World Resort, George Kalogridis. Il colpo all'immagine del gruppo è stato durissimo. Basti pensare che il New York Times ha scritto: «Questa tragedia poteva essere assolutamente evitata, se solo la Disney avesse agito ragionevolmente e non avesse lasciato i visitatori al cospetto degli animali selvaggi e pericolosi che popolano il suo resort. Com'è possibile che una struttura frequentata da bambini di tutto il mondo facesse affidamento, per tenere a bada gli alligatori che popolano la palude, sulla loro indole e su una serie di cartelli con il divieto di balneazione?». L'evento, per quanto raro (era dal 2007 che un alligatore non attaccava un essere umano in Florida), non era imprevedibile. Ed è proprio su questo che si concentrano le critiche a Disney World.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso