Cox 160617131359
POLITICA 17 Giugno Giu 2016 1344 17 giugno 2016

Omicidio Cox, la deputata aveva ricevuto minacce

Secondo il 'Times' le autorità stavano valutando se rafforzare la sicurezza proprio nel luogo in cui è avvenuto il delitto.

  • ...

Aveva ricevuto diversi messaggi di minacce negli ultimi tre mesi Jo Cox, la deputata laburista uccisa giovedì 16 a Birstall, vicino a Leeds. Ma nonostante questo la revisione delle misure di protezione per Jo Cox da parte della polizia era ancora in corso, scrive il quotidiano britannico The Times.
POLEMICHE SULLA SICUREZZA. Le autorità stavano valutando se rafforzare la sicurezza proprio nel luogo in cui è avvenuto l'omicidio, mentre la parlamentare incontrava i suoi elettori, e anche davanti alla sua casa di Londra, una barca convertita in abitazione vicino a Tower Bridge.
La polizia del West Yorkshire sta indagando sulle possibili connessioni all'estremismo nero dell'aggressore, Tommy Mair, 52 anni.
Intanto si susseguono i messaggio di cordoglio per la scomparsa della deputata 41enne.

Le reazioni: da Cameron e Corbyn a Mattarella

Il premier britannico David Cameron e il leader laburista Jeremy Corbyn hanno deposto un mazzo di fiori a Birstall, vicino a Leeds, dove è avvenuta l'aggressione.
CAMERON: «RESPINGERE L'INTOLLERANZA». «Dove vediamo l'intolleranza dobbiamo respingerla. Questi sono i valori che Jo Cox rappresentava», ha detto il premier.
Corbyn ha definito l'assassinio un «attacco alla democrazia».
LETTERA DI CONDOGLIANZE DELLA REGINA. Anche la regina Elisabetta ha voluto rendere omaggio alla deputata, scrivendo in forma privata una lettera di condoglianze al marito Brendan Cox.
IL CORDOGLIO DELLA COMMISSIONE UE. «La sua morte ha scioccato e rattristato molti nel mondo e in questa città dove aveva molti amici che piangono la sua morte. Ovunque abbia abitato e lavorato ha lasciato dietro di sé affetto e ricordi felici e questa città non è un'eccezione. Jo aveva dedicato la sua vita al servizio pubblico e oggi onoriamo la sua memoria», ha commentato il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas all'apertura del briefing di mezzogiorno.
MERKEL: «DIMOSTRARE UNITÀ». «Abbiamo visto così tante cose terribili in questi ultimi giorni. Non voglio fare paragoni con la strage di Orlando o gli attacchi di Parigi, ma siamo di fronte a una situazione difficilissima, che ci preoccupa e dovrebbe ricordarci di dimostrare unità politica ogni qual volta è possibile», ha commentato il cancelliere tedesco Angel Merkel.
MATTARELLA: «RAFFORZERÀ LA LOTTA ALL'ODIO». Dall'Italia arrivano le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio diretto alla regina Elisabetta: «Sono certo che quest'ennesima azione, di inaudita ferocia, ci rafforzerà nella comune lotta contro ogni forma di odio e di violenza affinché il dibattito politico possa rimanere sempre libero e aperto». Il presidente ha espresso «a nome di tutti gli italiani e mio personale, solidale vicinanza» al popolo britannico e «il più profondo cordoglio alla famiglia» della deputata.
RENZI: «VICINI ALLA FAMIGLIA». Anche il premier Matteo Renzi, da San Pietroburgo, torna a ricordare Jo Cox: «Il primo pensiero è umano: è stata uccisa una donna di 40 anni madre di due bambini, impegnata per i diritti umani. È stata uccisa una donna che ha inteso la politica come servizio. Noi siamo vicini alla famiglia, al leader dei laburisti Corbyn e al premier David Cameron. Penso che tutti sia quelli pro Brexit sia quelli contro siano tutti d'accordo nella lotta comune all'odio».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso