Maturità: 503.452 i candidati
ESAMI 20 Giugno Giu 2016 1722 20 giugno 2016

Maturità 2016, si comincia mercoledì 22

La prima prova è lo scritto di italiano. Tra le tracce più probabili quelle su Eco e sull'Isis. Il secondo scritto è in calendario per il giorno successivo, giovedì 23 giugno. Il quizzone lunedì 27.

  • ...

L'ora X si avvicina: mercoledì 22 giugno, alle 8 e 30, parte la prima prova dell'esame di maturità 2016, lo scritto di italiano, uguale per tutti gli indirizzi. Il secondo scritto, diverso da indirizzo a indirizzo, è in calendario per il giorno successivo, giovedì 23 giugno. La terza e ultima verifica scritta, il quizzone (che può riguardare non più di cinque discipline), differente per ciascuna scuola (la preparano le commissioni a differenza delle prime due che sono predisposte dal ministero) si svolgerà, dopo la pausa del fine settimana, lunedì 27 giugno. Poi sarà la volta degli orali.
TOTOTRACCE: DA ECO ALL'ISIS. Per la prova d'italiano sono date come probabili le tracce su Umberto Eco, i 70 anni della Repubblica, l'Isis e i diritti degli omosessuali. Per il secondo scritto è stata scelta, come di consueto, Matematica. Greco al Classico, rispettando la consueta alternanza fra le lingue classiche.
NO A SMARTPHONE E TABLET. Saranno 12.554 le commissioni impegnate negli esami, 24.991 le classi coinvolte per un totale di 503.452 candidati, di cui 487.476 interni e 15.976 esterni. Confermato l'uso del plico telematico per l'invio delle tracce e ribadito il divieto di utilizzo di cellulari, smartphone e tablet.
Intanto prendono piede anche le bufale più strampalate: ben uno studente su sette crede di poter trovare su internet le tracce delle prove d'esame e quasi altrettanti sono convinti che la Polizia controlli i telefonini degli studenti per scoprire chi sta copiando.
LE BUFALE: SCUOLE SCHERMATE E PERQUISIZIONI. Invece il 47% teme di essere perquisito dai professori della commissione e circa il 13% crede che la scuola sarà schermata per impedire ai cellulari di connettersi a internet. L'8% dei maturandi che, invece, si aspetta di trovare in dotazione dei commissari d'esame strani dispositivi di rilevamento magnetico contro i telefonini.
NO ALLO STUDIO ECCESSIVO. Immancabili i consigli medici: lo studio matto e disperatissimo non paga, riposo e stile alimentare sono fondamentali per la mente e il fisico. Largo quindi a frutta e verdura, cibi leggeri e acqua.

Correlati

Potresti esserti perso