MNB S Request Manager
11 Gennaio Gen 2017 2128 11 gennaio 2017

Sfregiata con l'acido, fermato l'ex fidanzato

L'ex Miss Romagna sarebbe stata aggredita dall'ex compagno con dell'acido. Danni al volto e agli occhi. I due si erano separati in agosto e da allora l'uomo l'aveva molestata per mesi.

  • ...

Una nuova violenza. Un'altra giovane donna sfregiata dall'acido. È successo a Rimini dove l'ex Miss Romagna 2007 Gessica Notaro, 28 anni, è stata sfigurata con dell'acido nella serata del 10 gennaio. Addestratrice di leoni marini al Delfinario della sua città la donna ha puntato subito il dito contro l'ex-fidanzato che è stato fermato dalla polizia ma che ha detto di essere innocente e di avere un alibi.

POSSIBILI DANNI ALLA VISTA. Gessica, in passato qualche apparizione anche in spettacoli Rai e Mediaset, ha riportato ustioni piuttosto profonde soprattutto nella zona degli occhi. I medici restano comunque ottimisti anche se se servirà tempo per capire se e quali danni avrà subito la sua vista. La sostanza ha lesionato anche un'anca e a una gamba. Tempestivo l'intervento della volante della polizia di Stato, dei carabinieri e del 118 che l'ha trasferita immediatamente al reparto Grandi ustioni del Bufalini di Cesena.

PER LA RAGAZZA È STATO L'EX. a giovane è rimasta sempre cosciente e ha dichiarato ai soccorritori che ad aggredirla è stato il suo ex, Jorge Edson Tavares, 29enne originario di Capo Verde. Stando a una prima ricostruzione dopo l'aggressione l'uomo sarebbe fuggito a bordo di un suv. Le indagini sono state state condotte per tutta la notte dai poliziotti della questura di Rimini in stretta collaborazione con gli uomini del comando provinciale dei carabinieri.

MESI DI MOLESTIE DOPO LA ROTTURA. La vittima avrebbe avuto una relazione con Tavares terminata in estate. Entrambi si sarebbero conosciuti nell'Acquario di Rimini. In agosto Gessica ha manifestato all'uomo l'intenzione di porre fine alla relazione e da allora sarebbe iniziato un periodo di molestie con telefonate, messaggi, appostamenti sotto casa e al posto di lavoro. Una serie di vessazioni che avrebbero convinto la ragazza a sporgere denuncia. Nonostante la procura cittadina avesse chiesto l'arresto il gip si era limitato a disporre il divieto di avvicinamento alla ragazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso