Rogo Centocelle
INDAGINI
1 Giugno Giu 2017 1901 01 giugno 2017

Rogo Centocelle, fermato un giovane accusato di omicidio

Serif Seferovic, 20enne con precedenti, è stato bloccato a Torino. Era già stato arrestato per lo scippo della ragazza cinese investita da un treno a Roma.

  • ...

È stato fermato dalla polizia un 20enne accusato di essere il responsabile della morte delle tre sorelline nomadi decedute nel rogo del loro camper nel parcheggio di un centro commerciale in zona Centocelle a Roma. La Squadra mobile capitolina, in collaborazione coi colleghi di Torino, ha eseguito il fermo nei confronti di Serif Seferovic, con precedenti per reati contro il patrimonio, poiché gravemente indiziato di essere il responsabile dell'omicidio plurimo delle sorelle Elisabeth, Francesca e Angelica Halilovic.

INDIVIDUATO GRAZIE ALLA COMPAGNA. Seferovic è stato bloccato nei pressi della stazione ferroviaria Lingotto, a Torino. Il giovane aveva raggiunto il capoluogo piemontese perché qui vivono alcuni parenti. L'uomo è stato individuato seguendo i movimenti della compagna, che si era imbarcata dalla Sardegna su un traghetto per Genova da dove ha raggiunto in treno Torino. Giunta alla stazione del Lingotto è scesa dal convoglio e poco dopo si è incontrata con Seferovic, che è stato subito riconosciuto dagli investigatori della polizia e bloccato.

SCIPPÒ LA CINSE INVESTITA A ROMA. Seferovic era stato arrestato dalla polizia per il furto della borsa della studentessa cinese Zhang Yao morta poco dopo essere stata investita da un treno mentre inseguiva i suoi scippatori lo scorso anno a Roma. Per quell'episodio furono arrestati tre nomadi con l'accusa di furto con strappo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso