Meteo Caldo Estate 140605170350
3 Luglio Lug 2017 1912 03 luglio 2017

Meteo, torna il caldo ma sarà sopportabile

Secondo i modelli previsionali nei prossimi giorni le temperature torneranno a crescere ma non come a fine giugno. Preoccupano gli incendi al Sud. Oltre 2.500 focolai negli ultimi sette giorni.

  • ...

L'Anticiclone delle Azzorre diventa il protagonista di questo inizio di settimana, portando sole e temperature nella media. Ma sarà solo una parentesi perché da metà settimana il caldo si intensificherà nuovamente, con punte di 35 gradi, senza per fortuna raggiungere i valori estremi di fine giugno. Intanto si fa la conta degli incendi registrati negli ultimi 7 giorni 'di fuoco': sono stati 2.500, secondo i dati del centro Effis, il Sistema di Informazione Europeo degli Incendi Boschivi (European Forest Fire Information System) resi noti dal Centro Epson Meteo-Meteo.it.

FORSE UNA NUOVA PERTURBAZIONE. «L'Anticiclone delle Azzorre - spiegano i meteorologi - si sta estendendo dall'Atlantico verso il Mediterraneo: in Italia le giornate saranno soleggiate con pochi e isolati rovesci di pioggia o temporali in montagna, mentre le temperature resteranno vicine alla media stagionale. Ci potremo, quindi, godere un caldo sopportabile e senza afa». Nella seconda parte della settimana, invece, aggiungono gli esperti di Epson Meteo, «i valori si riporteranno sopra la norma ma, probabilmente, non in modo duraturo e sensibile. I modelli a nostra disposizione, infatti, propongono una nuova fase di instabilità atmosferica a partire dalla fine di questa settimana, prima al Nord e poi al Centrosud, ma con tempistiche e modalità ancora incerte».

PROSEGUE L'EMERGENZA INCENDI. Vento e siccità contribuiscono intanto a rendere critica la situazione incendi al Sud. Fino al 4 luglio, secondo la mappa del pericolo incendi della Commissione Europea, sempre secondo quanto rende noto Meteo.it, nel Sud Italia il rischio incendi resta da molto elevato a estremo con le maggiori criticità in Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. Proprio la ventilazione potrebbe contribuire alla propagazione delle fiamme dei numerosi incendi boschivi. Dei 2.500 incendi registrati in Italia negli ultimi 7 giorni, 1.576 sono stati registrati in Sicilia (672 in provincia di Trapani), 704 in Calabria (387 in provincia di Crotone), 193 nel Lazio (138 in provincia di Latina) e 68 in Puglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati