Milan Betis
10 Agosto Ago 2017 1757 10 agosto 2017

Catania, 30 tifosi del Milan aggrediti e derubati

Tutto è successo nei pressi dello stadio Cibali, dove i rossoneri hanno giocato l'amichevole con il Betis Siviglia. Un pulmino proveniente dal Ragusano è stato bloccato da alcuni teppisti armati di coltello.

  • ...

Trenta tifosi del Milan provenienti da Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, sono stati aggrediti mercoledì 9 agosto nella vicinanze dello stadio Cibali, dove si erano recati per assistere all'amichevole Milan-Betis Siviglia. I tifosi erano a bordo di tre pulmini noleggiati nel Ragusano. Uno di questi è stato bloccato da alcuni teppisti, che hanno imposto all'autista di consegnare il telefono. Gli altri occupanti sono stati derubati e spogliati sotto la minaccia di un coltello.

I tifosi hanno chiamato subito il sindaco di Chiaramonte Gulfi, Sebastiano Gurrieri, che è andato a Catania per dare loro sostegno. Il primo cittadino ha informato dell'accaduto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, e il sindaco di Catania Enzo Bianco, nonché il questore etneo.

Per Gurrieri si tratta di un episodio «inqualificabile» che mina l'immagine della città di Catania. Le vittime dell'aggressione hanno detto al sindaco che non torneranno più al Cibali: «Peccato, una giornata di grande sport e di rivalsa dell'intera città oscurata a causa di questi malviventi che scorazzano indisturbati, convinti di farla franca in quanto le leggi attuali glielo consentono».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso