Numero chiuso Statale, accolto ricorso
31 Agosto Ago 2017 1843 31 agosto 2017

Statale di Milano, il Tar boccia il numero chiuso nelle facoltà umanistiche

Accolto dai giudici amministrativi il ricorso presentato dall'Udu. Ai test si erano iscritti 5 mila studenti per 3.200 posti disponibili.

  • ...

Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso dell'associazione studentesca Udu contro l’introduzione del numero chiuso nei corsi di laurea umanistici dell'Università Statale di Milano: Lettere, Filosofia, Beni culturali, Geografia e Storia. A tre giorni dai test d’ingresso, l’ordinanza ha quindi sospeso i provvedimenti impugnati, cioè la delibera con cui l’ateneo aveva istituito il numero chiuso. Ai test si erano già iscritti 5 mila studenti per 3.200 posti disponibili, con le prove in calendario a partire dal 4 settembre.

ESULTANO GLI STUDENTI. Gli studenti dell’Udu, in un comunicato, spiegano: «Avevamo denunciato sin da subito come la delibera adottata dagli organi accademici contenesse vizi formali e sostanziali. Avevamo denunciato come la sordità dimostrata da chi doveva rappresentare tutta la comunità accademica avesse segnato un pericoloso precedente, oltre che un danno per il diritto allo studio di migliaia di studenti che volevano scegliere liberamente il corso del loro futuro. Ora che il Tar del Lazio ci ha dato ragione, possiamo dirci estremamente soddisfatti».

LE MOTIVAZIONI DEL TAR. Le motivazioni addotte dai giudici amministrativi sono sostanzialmente due: il fatto che l'assenza di un numero sufficiente di docenti non faccia parte delle cause previste dalla legge per introdurre il numero chiuso; e la circostanza che le facoltà umanistiche non sono tra quelle elencate nella stessa legge che possono avere accessi regolamentati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso